VELO3D ha qualificato con successo Hastelloy X , una lega a base di nichel

Velo3D qualifica la lega Hastelloy X per applicazioni di stampa 3D nella generazione di energia

In seguito al completamento di un round di finanziamento da 40 milioni di dollari e all’acquisizione del suo più grande ordine di sempre il mese scorso, la società di produzione di additivi per metalli VELO3D ha annunciato la disponibilità commerciale di un nuovo materiale che mira ad aprire la sua stampante 3D Sapphire a più applicazioni nella generazione di energia .

La società ha qualificato con successo Hastelloy X , una lega a base di nichel che si dice sia estremamente resistente alla corrosione e all’ossidazione, molto spesso utilizzata per produrre parti per motori a turbina a gas grazie alla sua resistenza alle alte temperature.

“Le applicazioni di generazione di energia come le turbine a gas industriali sono un obiettivo chiave per VELO3D, quindi è importante qualificare i materiali giusti per servire quel mercato”, afferma Benny Buller, fondatore e CEO di VELO3D. “Continueremo ad aggiungere un numero maggiore di questi tipi di materiali compatibili che consentono ai clienti di stampare parti che prima non potevano, ma con proprietà dei materiali ancora migliori di quelle prodotte dalla produzione tradizionale”.

Il materiale è stato recentemente testato da Sierra Turbines, una società di mobilità aerea e di produzione di energia, per stampare in 3D un prototipo di unicore per il suo motore di microturbina da 20 kilowatt, che l’azienda mira a produrre il 96% utilizzando la produzione di additivi metallici. Roger Smith, fondatore e CEO di Sierra Turbine, ha affermato che la capacità di creare microturbine a gas più resistenti al calore, a manutenzione ridotta e con prestazioni più elevate rende la tecnologia di fusione laser a letto di polvere di VELO3D “la soluzione di produzione ideale”.

Dal suo lancio commerciale nel 2018, il processo brevettato SupportFree dell’azienda, che riduce la necessità di strutture di supporto per passaggi, sporgenze basse e angolazioni basse, è stato sfruttato da società del settore aerospaziale di prossima generazione Boom Supersonic e dal fornitore di servizi Knust-Godwin per la produzione parti di uso finale con geometrie complesse. Per l’industria della generazione di energia, si dice che il processo di stampa di VELO3D consenta la creazione di complessi passaggi di raffreddamento e canali di erogazione del carburante necessari per ottenere una trasmissione del fluido ad alta potenza ed energia elettrica. All’inizio di quest’anno, la società ha anche annunciato il lancio di un sistema Sapphire di formato più grande in grado di produrre pezzi alti fino a un metro.

Be the first to comment on "VELO3D ha qualificato con successo Hastelloy X , una lega a base di nichel"

Leave a comment