Vasi sanguigni hi-tech stampati in 3d

Aspettiamo speranzosi i test clinici

Medicina: costruiti vasi sanguigni hi-tech con stampante 3D
I ricercatori vogliono testare questi impianti di tessuto su modelli animali e osservarne l’efficacia su cellule vascolari viventi

Yuanyuan LiuSono stati costruiti in laboratorio vasi sanguigni hi-tech, ottenuti combinando la tecnica della stampa in 3D e quella dell’elettrofilatura, che consiste nell’ottenere sottilissimi filamenti di materiale sintetico a partire da un materiale liquido. Su questa ‘impalcatura’ vengono poi fatte crescere le cellule che andranno a formare i vasi sanguigni veri e propri. La combinazione delle due tecniche, descritta sulla rivista Aip Advance, i vasi sanguigni sintetici piu’ simili a quelli reali finora mai realizzati. Messa a punto in Cina, dal gruppo dell’universita’ di Shangai coordinato da Yuanyuan Liu, la struttura sulla quale vengono fatti sviluppare i vasi sanguigni e’ composta da tre materiali differenti, che riescono a stimolare la crescita di diversi tipi di cellule. Una volta costruita la struttura, i ricercatori hanno lasciato sviluppare su di essa cellule del tessuto connettivo (fibroblasti) di ratto. I test condotti finora in laboratorio indicano che entro un periodo compreso fra sei mesi e un anno le sostanze che formano l’impalcatura dei vasi si degradano naturalmente, lasciando il vaso sanguino ormai formato, grazie alla crescita delle cellule. I ricercatori vogliono ora testare questi impianti di tessuto su modelli animali e osservarne l’efficacia su cellule vascolari viventi. Potrebbero essere infatti utilizzati per eventuali trapianti vascolari, come quelli di bypass coronarico, collegandoli chirurgicamente ai vasi sanguigni ostruiti o a quelli danneggiati per deviare in modo permanente il flusso sanguigno, cosi’ come si fa con i tradizionali interventi di bypass.

da adnkronos.com

Be the first to comment on "Vasi sanguigni hi-tech stampati in 3d"

Leave a comment