TRUMPF open for business con due aggiornamenti sulla stampa 3D in metallo

TRUMPF afferma che è “aperto per le imprese” e offre aggiornamenti sulla stampa 3D in metallo

Al suo evento stampa annuale – che si tiene praticamente quest’anno per la prima volta – l’amministratore delegato di TRUMPF UK, Lee Moakes ha rassicurato i presenti che, nonostante le sfide legate a COVID-19, quindi la decisione di passare al digitale con questa conferenza, la società è “open for business” con una serie di aggiornamenti dei prodotti, due nella sua gamma di produzione additiva (AM).

Parlando dallo showroom del produttore di macchine utensili a Luton al posto di un rinviato evento Open House, Moakes ha fornito un aggiornamento sulle figure e sull’attività dell’azienda mentre naviga in quello che tutti siamo abituati a chiamare “la nuova normalità”. Con una stima dell’80% dei suoi clienti che chiudono a marzo (il 10% dei quali rimane chiuso) e un terzo che lavora a capacità ridotta, il blocco ha ritardato la consegna e l’installazione di una serie di ordini in sospeso attraverso il suo portafoglio di macchine utensili e sistemi laser , mentre i suoi piani finanziari per quest’anno, che erano saldamente in linea fino alla fine di marzo, dovrebbero ora terminare del 15% al ​​di sotto del piano. Questo è il risultato di un anno di successo nel 2019 che si è concluso del 29% sopra il precedente con un portafoglio ordini forte e un fatturato di 60 milioni di GBP.

A metà febbraio TRUMPF aveva già avviato piani di resilienza per mitigare gli effetti della pandemia e, alla terza settimana di marzo, ha chiuso il suo showroom e ha iniziato a lavorare da casa. La società è tuttavia rimasta attiva nel supportare gli attuali clienti, compresi quelli che operano nel settore medico e fornire attrezzature come telai dei letti, componenti del ventilatore e DPI all’NHS. Ora, Moakes afferma di aver completato le necessarie valutazioni del rischio e si sta preparando ad aprire nuovamente le porte ai clienti.

TRUMPF ha utilizzato l’evento per evidenziare il suo ultimo sistema AM, il TruPrint 2000. Annunciato per la prima volta a Formnext 2019 , la macchina è descritta come soluzione “economica” che offre “qualità premium”. Elaborante, il direttore delle vendite di TRUMPF Gerry Jones ha spiegato che mentre la macchina colma il divario tecnologico tra la TruPrint 1000e 3000 modelli, in termini di capacità, non siedono semplicemente nel mezzo. Il sistema di fusione metallo-laser beneficia di un design multi-laser che consente a due laser da 300 W di funzionare in tandem, un cilindro di costruzione di 200 x 200 mm e un diametro del raggio laser ridotto di 55 micron per stampare parti con una maggiore finitura superficiale. Mentre Jones ha riconosciuto che il diametro del fascio più piccolo significa naturalmente sacrificare la produttività a favore di un output di “qualità premium”, l’aggiunta di un secondo laser con pieno accesso al diametro di costruzione, compensa.

Parlando del settore AM in generale, Moakes ammette che la stampa 3D ha visto “un rallentamento più lento in generale di quanto tutti sperassimo”. Tuttavia, quest’ultima versione della sua linea TruPrint mira a risolverlo portando una selezione di funzionalità presenti nel suo sistema di fascia alta TruPrint 5000 e confezionandole all’interno di una macchina con un prezzo più vicino al suo entry-level TruPrint 1000. Ciò include il capacità di preriscaldare la piastra di base fino a 200 ° C per ridurre al minimo restringimento e screpolature, gestione esterna della polvere e atmosfera inerte per consentire la lavorazione di materiali come il titanio. Si dice anche che TruPrint 2000 sia ideale per la stampa di metalli amorfi, che possono essere preparati in un ambiente inerte per prevenire l’esposizione all’ossigeno, mentre TRUMPF ha recentemente iniziato a esplorarecollaborazione con Heraeus AMLOY . Progettato pensando all’industria dentale e medica, il sistema è già stato venduto a una società medica sconosciuta in Irlanda.

È stato inoltre introdotto il monitoraggio del letto di polvere e del pool di fusione basati su telecamera per identificare e analizzare eventuali errori durante la creazione. “Questo è assolutamente fondamentale in futuro”, ha affermato Jones in particolare per mercati come quello medico e aerospaziale in cui la stabilità e l’affidabilità dei processi sono fondamentali. Il monitoraggio del letto di polvere analizza ogni strato alla ricerca di “punti alti” come particelle di polvere non fusa e previene eventuali guasti. Nel frattempo, il monitoraggio del pool di melt osserva le condizioni del pool di melt e riferimenti incrociati con i dati di una parte di riferimento per garantire che la build sia conforme a tutti i parametri di tolleranza predefiniti.

Altrove, TruPrint 1000 ha anche ricevuto un aggiornamento con il lancio di una nuova opzione Multiplate che consente il cambio automatico della piastra di supporto per una produttività continua. Una volta terminato un lavoro di compilazione, viene inserito in un cestino di overflow (che beneficia anche dell’additivo con l’implementazione di una forcella di sospensione stampata in 3D per controllare il processo) consentendo l’avvio della build successiva su un secondo substrato precaricato che si trova sotto . Questo non è l’unico esempio di utilizzo del metallo AM internamente, poiché TRUMPF ha descritto un altro caso d’uso per la sua tecnologia TruPrint nel ridurre il numero di pezzi da 10 a 1 per un dissipatore di calore del motore all’interno di una delle sue teste di taglio.

Questi aggiornamenti segnano i prossimi passi nelle ambizioni additive di TRUMPF. La società afferma che AM sta crescendo anno dopo anno da una piccola base dopo essersi prefissata tre obiettivi tra cui ottenere un punto d’appoggio nei centri di ricerca e sviluppo e Catapult come il Manufacturing Technology Center di Coventry e vendere nelle società di produzione.

Inevitabilmente, TRUMPF ha riassunto la sua conferenza digitale con un riconoscimento di “vita dopo COVID-19”, qualunque cosa possa eventualmente sembrare. Per ora, Moakes dice che è giusto accettare che semplicemente non lo sappiamo. TRUMPF si sta dimostrando proattivo con servizi digitali avanzati e strumenti di vendita come dimostrazioni di macchine virtuali e software fornite dal suo showroom e, poiché alcune aziende iniziano a riaprire, è possibile realizzare alcune delle rimanenti consegne di macchine nei prossimi mesi. La società ha inoltre suggerito che COVID potrebbe portare a un’ulteriore domanda in grandi progetti di automazione.

Moakes ha riassunto: “Dobbiamo davvero concentrarci su di noi mentre TRUMPF ci aspetta e supporta i nostri clienti in ogni modo possibile mentre fanno il punto e recuperano”.

Be the first to comment on "TRUMPF open for business con due aggiornamenti sulla stampa 3D in metallo"

Leave a comment