Titomic presenta il Drone più grande mai stampato in 3d

Australia: Titomic presenta il più grande UAV 3D stampato, oltre 1,8 metri di diametro

Titomic , sta svelando quello che sostengono essere il più grande veicolo aereo senza pilota stampato in titanio stampato 3D (UAV) con oltre 1,8 metri di diametro (quasi sei piedi). Creato presso la struttura di ricerca e sviluppo di Titomic a Melbourne, in Australia, l’UAV è stato stampato sul TKF 9000 , con la tecnologia proprietaria Titomic Kinetic Fusion ™ (TKF), utilizzando il titanio come materiale per un prototipo di veicolo robusto destinato a future applicazioni nel militare o forze dell’ordine.

L’UAV, che beneficia di tutti i vantaggi della stampa 3D con il metallo, è allo stesso tempo forte e leggero e può essere facilmente fortificato per situazioni di combattimento dal vivo che offrono sia resistenza che protezione per i soldati. I droni sono un tipo comune di veicolo senza pilota, spesso diretto da un telecomando o da un computer che può essere collocato a bordo.

Il potenziale si sta espandendo rapidamente per gli UAV, sebbene i loro usi siano stati principalmente militari. Con la stampa 3D in metallo, aziende e organizzazioni come i militari possono realizzare armamenti su richiesta e rapidamente. Con l’uso del titanio per questo scopo, Titomic sta dimostrando come la loro nuova tecnologia possa integrare materiali storicamente noti per la loro sfida a causa di problemi di accessibilità e limiti di dimensioni.

“Oltre ad un punto di fusione relativamente alto, la resistenza alla corrosione del titanio e il rapporto resistenza-densità sono i più alti di qualsiasi elemento metallico. Il titanio è anche il 60% più denso dell’alluminio e il doppio più forte “, afferma Titomic sul loro sito web.

Ciò dovrebbe essere incoraggiante per altre società interessate a trarre vantaggio da questo materiale, anche se in passato potrebbero essere state limitate all’uso di plastica più fragile o di metallo più pesante. Con TKF, le particelle di polvere di titanio vengono spruzzate a velocità supersonica, si fondono e, di conseguenza, formano enormi parti stampate in 3D.

“Siamo entusiasti di lavorare con l’industria della difesa globale per combinare risorse, produzione e innovazione in Australia che aumenteranno la nostra capacità sovrana di fornire ulteriori tecnologie moderne per l’Australia e le sue forze di difesa”, ha dichiarato l’amministratore delegato di Titomic Jeff Lang.

TKF è entrato nel mercato industriale un paio di anni fa, e in quel momento Titomic non solo ha continuato ad espandere la commercializzazione, ma ha anche ottenuto brevetti sia negli Stati Uniti che in Australia. Co-sviluppato e concesso in licenza con l’ Organizzazione di ricerca scientifica e industriale del Commonwealth (CSIRO), questo processo unico è alla base della produzione di parti metalliche e anche di rivestimenti superficiali come nichel, rame, scandio e altre leghe come l’acciaio inossidabile. Numerosi metalli e materiali possono essere combinati in parti singolari ad alte prestazioni.

La stampa 3D porta qualcosa in quasi tutti i settori di oggi, dal promuovere gli sforzi aerospaziali per aiutare gli stilisti e creatori di tutto il mondo a superare le barriere artistiche. Ma quando si tratta di fabbricazione con il metallo, gli utenti, spesso grandi aziende industriali, non vedono l’ora di andare al potere. E questo è dimostrato dall’hardware additivo per la produzione , da una vasta gamma di polveri metalliche che offrono forza e da nuove tecniche che consentono alle aziende di produrre parti resistenti ma leggere che potrebbero non essere state possibili in precedenza.

Be the first to comment on "Titomic presenta il Drone più grande mai stampato in 3d"

Leave a comment