The Real Wolverine: Anatomics lavora con Paul D’Urso per progettare un impianto metacarpale in titanio stampato 3D 

The Real Wolverine: Anatomics lavora con il chirurgo per progettare l’impianto metacarpale in titanio stampato 3D

La stampa 3D ha dato ai fan di Wolverine un modo per incarnarlo senza dover ricorrere all’adamantium. Ma ora assistiamo ad un ulteriore passo avanti ora, con una storia, come ci dice Paul D’Urso, MD , neurochirurgo presso  Epworth Healthcare  e il presidente esecutivo della società australiana di dispositivi medici  Anatomics , su un “Real Life Wolverine”.

D’Urso ha affermato: “Anatomics ha aperto la strada all’impiego della stampa 3D in chirurgia nel 1995 e ha aiutato i chirurghi in 40 paesi con i problemi di chirurgia ricostruttiva più difficili e complessi a cui nessun’altra azienda potrebbe fornire una soluzione.”
Facciamo un backup un po ‘prima. Le cinque ossa metacarpali, che si trovano tra le ossa carpali del polso e le falangi delle dita, costituiscono la parte intermedia della mano umana. Equivalenti alle ossa metatarsali del piede, le parti superiori dei metacarpi formano le nostre nocche dove si uniscono al polso.

Abbiamo visto modelli tattili stampati in 3D cherappresentano ossa carpali e metacarpali durante vari movimenti della mano creati e studiati per un potenziale uso nella pianificazione preoperatoria per la chirurgia della mano, un tutore del polso stampato in 3D per stabilizzare un metacarpo rotto durante la guarigione, modelli specifici del paziente stampati in 3D e guide chirurgiche per le deformità metacarpali e persino un osso di titanio stampato in 3D per sostituire un osso del metacarpo.

Anatomics, una società senza scopo di lucro, ha un sacco di esperienza nell’uso della stampa 3D in campo medico , come la stampa 3D del  primo sterno in titanio e set di costole e vertebre . Recentemente la società ha dovuto avvalersi di questa esperienza per risolvere un caso importante.

“Quest’uomo ha avuto un grave infortunio sul lavoro e ha perso le ossa nel mezzo della sua mano sinistra”, ha detto D’Urso a 3DPrint.com. “Dato che non esisteva una soluzione” pronta per l’uso “il suo chirurgo della mano, il dott. Dan Rowe, ha chiesto ad Anatomics di ricostruire la mano del paziente con un impianto di titanio stampato in 3D.”
Anatomics si avvicinò al piatto e si mise al lavoro. Insieme al Dr. Rowe, gli ingegneri della società di dispositivi medici hanno progettato un impianto metacarpale stampato in 3D, specifico per paziente, per sostituire i due metacarpi mancanti del paziente e il capitato mancante che era risultato dalla sua ferita.

L’impianto è stato progettato con una rete in titanio, che rende possibile l’ingrowth dei tessuti molli una volta inserito nel corpo del paziente. Il titanio è biocompatibile, con un’elevata resistenza alla corrosione, che si combinano per consentire all’osso di crescere. Queste qualità lo rendono il materiale perfetto per gli impianti medici, una volta combinato con strutture reticolari stampate in 3D.

“L’impianto è stato progettato per articolare con le altre ossa della mano e aveva canali speciali che permettevano ai tendini di fissarlo in posizione”, ci dice D’Urso.

“L’impianto conteneva un reticolo poroso per consentire l’integrazione del tessuto.”

Durante la chirurgia per la ricostruzione della mano del paziente al Greenslopes Private Hospitalnel Queensland, il Dr. Rowe ha impiantato il metacarpo al titanio stampato in 3D. D’Urso ci dice che “il dottor Rowe è molto soddisfatto dei risultati iniziali!”

Okay, quindi il paziente in realtà non è diventato un vero Wolverine, visto che solo una piccolissima parte delle sue ossa è stata sostituita con del metallo, ma faceva ancora parte di qualcosa di davvero incredibile. Innovazioni come questa sono ciò che rende la stampa 3D così importante in campo medico. Mentre immagino che il paziente non abbia ancora recuperato più facilmente – ha perso le ossa nel mezzo della mano, dopo tutto – sono pronto a scommettere che la sua qualità della vita sarà migliore con un impianto stampato in 3D realizzato appositamente per la sua mano piuttosto che con un impianto standard, o peggio, nessun impianto.

Be the first to comment on "The Real Wolverine: Anatomics lavora con Paul D’Urso per progettare un impianto metacarpale in titanio stampato 3D "

Leave a comment