Soap01 la prima stampante 3d a sapone

Questa ci mancava La prima stampante 3D che consente di stampare col sapone  – Sta per arrivare su Kickstarter

Se siete dei maniaci del risparmio e volete usare le saponette assottigliate dall’uso che si rompono a metà fino all’ultima stilla di sapone , c’è la soluzione che fa al caso vostro.

Soap01 la stampante 3d a sapone 03Bene, ora, grazie ad una nuova stampante 3D chiamato Soap01 ™ di Wittystore, potete riutilizzare tutto il sapone che altrimenti andrebbe sprecato.

“La Soap01 di Wittystore, è una stampante desktop 3D a prezzi accessibili, in grado di riciclare vecchie saponette e usarle come cartucce,” Emanuele Mulas, Direttore Generale della Wittystore una società irlandese dichiara:. “Il principio alla base del nostro progetto è semplice: ‘Ricicli del sapone e lo trasformi in qualcosa di più di una saponetta ‘.”

È sufficiente alimentare la stampante con delle  barre di sapone, comprese quelle sottili  inutili saponette strausate , e poi stampare nuove saponette nella forma e nel colore che preferite. Molto simile a una stampante tradizionale FDM / FFF 3D, la Soap01 utilizza una  tecnologia simile.

“Questo concetto non è nuovo,” Mulas ci dice. “La gente già lo fa a casa per divertimento in due modi: la fusione degli scarti di sapone per farsi altre saponette oppure il carving col sapone le sculture saponate. Nel settore del sapone, questa idea non è  nuova ma non  riusciamo a trovare macchinari che potremmo chiamare  Estrusori di sapone, in grado di estrudere saponette lunghe. La Soap01 ha l’obiettivo  di unificare quanto detto sopra in una piccola macchina capace di fondere,   colorare, estrusione e depositare il sapone al fine di costruire un modello profumato in 3D per il vostro bagno. ”

Per il primo prototipo, la Wittystore ha progettato una macchina che utilizza software open source, in combinazione con una configurazione hardware stile cavalletto. Il sapone fuso viene estruso da un ugello mobile sugli assi X e Y. L’ugello della stampante controlla la temperatura del sapone e deposita il ​​sapone sul letto, che si muove su Z per oggetti costruiti  uno strato alla volta. Poiché il materiale viene estruso quando tocca il letto si forma.

La parte superiore della stampante agisce come un frullatore di sapone e come unità di fusione, per preparare il materiale di alimentazione (saponette) per la stampa. Un secondo prototipo di questa macchina incorpora un processo sottrattivo combinato con un processo di stampa 3D basato sull’estrusione-.

“Utilizzando il processo sottrattivo, un sottile strato semisolido di sapone di circa. 12 centimetri x 12cm è prima estruso e un coltello  traccia la forma del modello “, ha spiegato Mulas.
Al fine di finanziare la produzione di queste stampanti 3D, Mulas prevede di lanciare una campagna su Kickstarter   questo mese, con l’uscita della stampante prevista per  dicembre del 2016. Per quanto riguarda i prezzi, Mulas prevede di rendere disponibile la stampante per   2.500 dollari su Kickstarter sostenitori.

Be the first to comment on "Soap01 la prima stampante 3d a sapone"

Leave a comment