SLM e Honeywell qualificano i nuovi parametri per la stampa 3D di componenti aerospaziali in alluminio


Il leader nella produzione di additivi metallici SLM Solutions ha condiviso un aggiornamento su una collaborazione in corso con Honeywell per qualificare le parti in alluminio stampate in 3D.

Lavorando con la lega di alluminio F357, i due hanno sviluppato set di parametri che si dice offrano proprietà del materiale notevolmente migliorate rispetto alle parti prodotte attraverso la pressofusione. Attraverso questa partnership, l’obiettivo è quello di applicare il materiale per l’uso nella produzione di componenti aerospaziali con uno spessore di strato elevato al fine di ridurre tempi e costi di produzione.

Honeywell ha iniziato a esplorare parti e parametri in alluminio AM lo scorso anno utilizzando uno spessore dello strato aumentato di 60 e 90 µm su una macchina di fusione laser selettiva quad-laser SLM 500. Le soluzioni SLM inizialmente hanno fornito a Honeywell set di parametri generici in alluminio per completare la qualificazione dei materiali, ma si dice che lo sviluppo di questi nuovi set di parametri usando uno spessore dello strato di 60 µm e 700 W abbia raggiunto un “traguardo importante”, citando proprietà del materiale che superano quella di parti pressofuse convenzionali e proprietà metalliche complessive per l’aerospaziale.

Il materiale, una nuova versione priva di berillio di AlSi7Mg0,6 (A357), è molto ricercato nel settore aerospaziale per le sue proprietà leggere, la resistenza alla corrosione e le proprietà meccaniche desiderate, come l’elevata resistenza in un ampio intervallo di temperature rispetto alle leghe di alluminio convenzionali . Offre inoltre un’ottima saldabilità e può essere prontamente post-elaborato tramite una serie di tecniche.

Il Dr. Sören Wiener, Senior Director Technology e Advanced Operations di Honeywell Aerospace, commenta il suo lavoro con SLM 500: “In particolare, il sistema ad architettura aperta della macchina SLM offre enormi vantaggi come l’elevata flessibilità e l’insieme di parametri che possono essere personalizzati. Con questa strategia di accesso aperto e il grande supporto delle soluzioni SLM, facciamo un passo avanti per raggiungere i nostri prossimi obiettivi. “

Benjamin Haas, Product Manager per materiali e parametri di SLM Solutions spiega: “È un privilegio collaborare con una delle aziende leader nel mondo aerospaziale. In questo modo, possiamo imparare molto gli uni dagli altri portando a soluzioni perfettamente adattate e collaudate nel settore di cui tutti i nostri clienti possono trarre vantaggio. ”

Be the first to comment on "SLM e Honeywell qualificano i nuovi parametri per la stampa 3D di componenti aerospaziali in alluminio"

Leave a comment