Sintavia e Siemens collaboreranno allo sviluppo di software per la produzione additiva



Il fornitore di produzione additiva in metallo Sintavia ha annunciato che sta lavorando con Siemens allo sviluppo di una soluzione software di produzione additiva (AM) end-to-end come parte del portafoglio Xcelerator di Siemens.

La collaborazione con Siemens Digital Industries Software vedrà lo specialista AM con sede in Florida diventare un partner AM preferito per Siemens in cambio di test e feedback tecnico sul software pre-rilasciato che verrà applicato ai futuri prodotti AM.

Brian Neff, CEO di Sintavia, ha descritto lo sviluppo del software come “assolutamente essenziale per rendere l’additivo un processo di produzione praticabile”.

Neff ha dichiarato: “Abbiamo sviluppato molte conoscenze tribali su come fornire parti metalliche stampate in 3D di qualità”, ha spiegato. “Ma riconosciamo che non possiamo fare affidamento solo sull’esperienza individuale per soddisfare la crescente domanda nel settore aerospaziale per la produzione additiva. Abbiamo bisogno di software per codificare i processi che intraprendiamo, e non solo collegarli in un thread digitale, ma automatizzarli, prendere il nostro know-how e farlo guidare le attività in background, in modo da poter ottenere un’efficienza ottimale “.

Aaron Frankel, vicepresidente del programma AM per Siemens Digital Industries Software, ha fatto eco alla dichiarazione di Neff e ha definito la partnership “vitale” per gli sforzi di Siemens nella creazione di una “soluzione end-to-end automatizzata che copre l’intero ciclo di vita AM”.

Frankel ha aggiunto: “Sintavia è in grado di fornire il tipo di feedback tecnico di cui abbiamo bisogno per integrare il know-how AM nel nostro gemello digitale e rendere il sistema un esperto anziché l’utente. Questo è un passaggio fondamentale per rendere l’additivo più ampiamente utilizzato per la produzione in serie. A differenza della produzione tradizionale, l’additivo è un processo in cui non disponiamo di decenni di conoscenza consolidata che sia prontamente comunicata, sia nel software che attraverso l’istruzione tecnica. Le aziende non possono permettersi di rendere tutti esperti nel processo di AM; hanno bisogno del software per automatizzare alcune attività, lavorare in background e rendere l’additivo più un processo a pulsante. “

In un comunicato stampa congiunto, le aziende hanno anche dichiarato di voler concentrarsi sulla sostenibilità come parte della collaborazione con Frankel condividendo come la sostenibilità sia una “parte fondamentale della visione di Siemens 2020+”. È una buona partita per Sintavia, che lo scorso anno ha co-fondato l’ Additive Manufacturer Green Trade Association (AMGTA) , un’organizzazione senza scopo di lucro mirata a promuovere i benefici ambientali delle tecnologie AM, e ha accolto con favore Siemens all’inizio di quest’anno.

Frankel ha dichiarato: “Il software di produzione additiva di Siemens contribuisce a una produzione di produzione additiva più ecologica non solo semplificando i progetti e riducendo l’utilizzo dei materiali, ma anche sfruttando la simulazione per consentire la stampa 3D corretta per la prima volta e ottimizzare l’efficienza della fabbrica AM per eliminare gli sprechi. Siamo entusiasti di aderire all’AMGTA e di lavorare a stretto contatto con Sintavia per contribuire a promuovere i vantaggi ecologici della produzione additiva “.

Be the first to comment on "Sintavia e Siemens collaboreranno allo sviluppo di software per la produzione additiva"

Leave a comment