Siemens compra MultiMechanics

SIEMENS ACQUISIRÀ MULTIMECHANICS ED ESPANDERÀ LA SIMULAZIONE PER LA PRODUZIONE ADDITIVA

La scorsa settimana, il conglomerato multinazionale tedesco Siemens ha assunto due impegni a vantaggio delle sue capacità di software di produzione additiva.

In primo luogo, la società si è impegnata nell’acquisizione dello sviluppatore di software di collaudo virtuale MultiMechanics . In secondo luogo, Siemens ha introdotto la tecnologia Additive Manufacturing Path Optimizer (AM Path Optimizer) nella sua offerta di software NX .

Commentando quest’ultimo sviluppo Zvi Feuer, SVP Manufacturing Engineering Software presso Siemens Digital Industries Software, ha dichiarato: “AM Path Optimizer è l’ultima innovazione nelle soluzioni di produzione additiva end-to-end di Siemens e quella che riteniamo avrà un grande impatto sull’uso della produzione additiva per le parti fabbricate per fusione a letto di polvere. “

Indicando alcuni degli obiettivi più ampi delle iniziative di produzione additiva dell’azienda, Feuer ha aggiunto: “La combinazione di NX per AM e la nostra tecnologia Simcenter AM all’interno del portafoglio Xcelerator fornisce ai nostri clienti le funzionalità chiave per aiutare i produttori a progettare e stampare parti utili su larga scala, che non ha eguali sul mercato “.

I termini dell’acquisizione di MultiMechanics non sono stati resi noti, ma l’accordo dovrebbe essere completato entro la fine di questo mese.

Siemens acquisirà MultiMechanics

Con sede a Omaha, nel Nebraska, MultiMechanics sviluppa e fornisce lo strumento software di modellazione e simulazione dei materiali MultiMech per aiutare le aziende a prevedere il guasto dei prodotti fabbricati. Applicando complesse teorie e analisi matematiche, MultiMech fornisce un gemello digitale di proprietà e comportamento dei materiali, per rilevare guasti a livello microstrutturale. La velocità con cui questo viene fatto è un USP chiave, con processi per effettuare simulazioni così precise impiegando solo 40 minuti, al posto di tempi di esecuzione tipici superiori a 1.100 ore.

Lo strumento MultiMech è applicabile a una vasta gamma di tecnologie di produzione, sebbene la produzione additiva, in quanto cerca e utilizza nuovi materiali, dovrebbe essere uno dei beneficiari immediati dell’integrazione di Siemens Simcenter. Jan Leuridan , SVP Simulation & Test Solutions presso Siemens Digital Industries Software, commenta: “L’aggiunta di questa tecnologia consente ai nostri clienti di costruire un gemello digitale di materiali, che contribuirà a ridurre il ciclo di innovazione di nuovi prodotti e materiali, risparmiando eventualmente milioni di dollari e diversi anni di sviluppo e certificazione nei settori aerospaziale, automobilistico e di altro tipo.

“I CLIENTI AVRANNO LA POSSIBILITÀ DI SFRUTTARE APPIENO IL POTENZIALE DEI MATERIALI AVANZATI PER OTTIMIZZARE IL PESO E LE PRESTAZIONI IN UN MODO EFFICIENTE CHE NON È POSSIBILE CON APPROCCI CLASSICI, BASATI SU TEST”.

Con Simcenter Additive Manufacturing Simulation Process, Siemens persegue la stampa 3D “per la prima volta giusta”, con l’obiettivo di eliminare il processo di prova ed errore nella produzione di pezzi precisi. Con questa soluzione software, agli utenti della produzione additiva vengono forniti gli strumenti per prevedere e compensare la distorsione causata dalle parti durante il processo di stampa.

Inoltre, integrando una strategia digitale gemella, il nuovo AM Path Optimizer si basa sulle funzionalità Simcenter Additive Manufacturing Simulation Process, aiutando i clienti a risolvere i problemi di surriscaldamento, ridurre il materiale di scarto e aumentare la resa di produzione nella stampa 3D in metallo.

AM Path Optimizer determina la criticità del surriscaldamento dai vettori di scansione. La parte della girante a sinistra viene stampata utilizzando il file originale e mostra chiare prove di surriscaldamento locale, evidenziate in rosso. La parte a destra viene stampata utilizzando il file ottimizzato, che non mostra segni di surriscaldamento locale e una migliore qualità della superficie. Immagine e didascalia tramite Siemens
AM Path Optimizer determina la criticità del surriscaldamento dai vettori di scansione. La parte della girante a sinistra viene stampata utilizzando il file originale e mostra chiare prove di surriscaldamento locale, evidenziate in rosso. La parte a destra viene stampata utilizzando il file ottimizzato, che non mostra segni di surriscaldamento locale e una migliore qualità della superficie. Immagine e didascalia tramite Siemens
TRUMPF, leader tedesco nella produzione di additivi metallici, è il primo beta-tester per lo strumento. Secondo Jeroen Risse, esperto di AM di TRUMPF, “Nelle nostre dimostrazioni [di AM Path Optimizer] abbiamo riscontrato un miglioramento dell’accuratezza geometrica, l’eliminazione di errori di ricopertura causati da surriscaldamento, nonché una qualità della superficie più omogenea. Inoltre, il tasso di scarto dovrebbe essere ridotto in modo significativo. “

Prima che lo strumento sia reso disponibile in commercio, Siemens è alla ricerca di altri utenti iniziali per provare la soluzione AM Path Optimizer.

Be the first to comment on "Siemens compra MultiMechanics"

Leave a comment