Sharebot Q

La Sharebot Q stampante 3d a grande formato A3 presentata alla fiera del MECSPE a Parma

Sharebot q 02L’Italia si sta costruendo una reputazione come una eccellente nazione costruttricedi stampanti 3d, con un numero di interessanti start-up che si contendono il mercato. Fra tutte le piccole e medie aziende di stampanti 3D  nella comunità italiana, poche sono così promettenti come la Sharebot – ha una gamma eccellente e diversificata di stampanti 3D e di filamenti presentati nel corso degli ultimi anni. L’ultima aggiunta alla loro famiglia è la stampante 3d formato A3  Sharebot Q ,  in procinto di essere svelata alla Fiera MECSPE di Parma  il 17 marzo.

La fiera MECSPE è,  uno dei più importanti convegni italiani sulle tecnologie innovative e di produzione e attira decine di migliaia di visitatori ogni anno. L’edizione 2016 prenderà il via Giovedi 17 marzo per proseguire fino a  Sabato 19. Un buon posto per Sharebot per svelare l’ultima aggiunta al loro arsenale di stampa 3D. Sharebot è conosciuta per le loro stampanti 3D di facile utilizzo che sono progettate per le piccole e medie imprese. Attualmente, l’azienda vende i propri prodotti attraverso più di 60 rivenditori in più di 10 paesi europei, e hanno pubblicato la loro miglior stampante la Voyager DLP solo lo scorso maggio.

Lal Sharebot Q è completamente destinata agli utenti professionali, o per gli utenti che desiderano sia una  alta qualità e sia una grande formato di stampa 3D. “E ‘perfetta per i professionisti e anche per le aziende che operano nei settori meccanico, nell’architettura e nel design” .

Mentre le caratteristiche esatte saranno fornite alla Fiera MECSPE, Sharebot ha permesso di  dare una sbirciata alla Sharebot Q . Caratterizzata da quello che chiamano un formato A3 (che su carta è di 297 × 420 mm), è essenzialmente la top della linea di stampanti 3D FDM con tutte le caratteristiche che ci si possono  aspettare. Con tutti i miglioramenti tecnici (sia in termini di hardware che di  software) che l’azienda ha appena implementato sulla Sharebot 42, un’altra stampante FDM 3D  presentata la scorsa settimana.

Prima di tutto, è dotata di opzioni di calibrazione automatica, che permettono all’utente di mantenere il piatto sempre ad angolo retto, anche dopo alcune stampe. In secondo luogo, grazie all’introduzione di una piastra magnetica riscaldata (invece di una lastra di vetro), la rimozione delle parti dovrebbe  essere più facile che mai. “E ‘anche la prima stampante 3D Sharebot realizzata con una struttura parzialmente in alluminio ed è dotata di un case utile dove è possibile organizzare i filamenti”.

Come ci si aspetterebbe da una stampante 3D professionale, è anche compatibile con tutti i filamenti FDM comuni e non comuni, tra cui il TPU – ee è in grado di tenere  bobine da 2kg. Ma, come è necessario in qualsiasi ambiente in ufficio, è anche facile da usare. “Il processo di stampa è molto veloce grazie ad un doppio sistema di trascinamento con due motori, uno sull’estrusore e uno vicino alla bobina. I motori di riqualificazione forniscono un processo di stampa più veloce e ad alta qualità e precisione dell’oggetto finale che è in grado di soddisfare tutte le richieste professionali “, ci dicono della loro ultima creazione. “Sharebot Q è uno strumento perfetto dedicato all’ingegneria desktop, ha un full touch-screen a cinque colori  ed è in grado di gestire tutte le operazioni di stampa in modalità stand-alone”.

Ma c’è di più, la macchina può essere facilmente integrata in un ambiente  professionale, in quanto è in grado di connettersi a tutti i dispositivi  internet – rendendo possibile l’esame dei progressi compiuti grazie alla webcam integrata con le reti domestiche o in ufficio. Lo stesso sistema consente il controllo della coda di stampa, la pausa e l’interruzione. Infine, la Sharebot Q dispone anche di un doppio sistema USB: uno per la lettura dei file mentre l’altro può essere utilizzato per estensioni hardware e kit.

 

Be the first to comment on "Sharebot Q"

Leave a comment