Sculpteo : sondaggio sullo stampa 3d nel 2020

SCULPTEO PUBBLICA IL SONDAGGIO SULLO STATO DELLA STAMPA 3D 2020: LA STAMPA 3D PER AUMENTARE LA PRODUZIONE

Sculpteo , l’ufficio di servizi di stampa 3D con sede a Parigi, ha pubblicato la sesta edizione del suo sondaggio internazionale annuale, “Lo stato della stampa 3D”.

Il rapporto mira a fornire una panoramica completa del mondo della produzione additiva per contribuire a migliorare la strategia aziendale di stampa 3D. Con oltre 1.600 intervistati che hanno risposto al sondaggio, l’ultima edizione è il rapporto più grande e rappresentativo di Sculpteo.

I risultati suggeriscono che la stampa 3D continua ad avere un impatto sul panorama della produzione industriale, con molti produttori che se ne accorgono. Molti intervistati hanno concordato sul fatto che la stampa 3D offre una risorsa importante per migliorare l’intero processo di produzione e migliorare le proprie strategie aziendali. Sebbene l’implementazione della tecnologia abbia comportato maggiori spese per molte aziende, le aziende hanno anche l’impressione che i materiali e la tecnologia stessa si evolveranno sostanzialmente nei prossimi anni.

Fondata nel 2009, Sculpteo fornisce servizi di stampa 3D da oltre un decennio attraverso la sua piattaforma online. I clienti possono produrre prototipi , singoli oggetti e componenti di produzione in serie utilizzando una serie di processi di stampa 3D, con oltre 75 materiali e opzioni di finitura disponibili. La società ha sedi a Parigi e San Francisco e fabbriche in tutta Europa tra cui Regno Unito, Spagna, Germania e Svizzera. Alla fine del 2019, Sculpteo è stata acquisita da BASF , il più grande produttore chimico al mondo.

Ogni anno Sculpteo raccoglie dati sull’industria manifatturiera additiva, al fine di evidenziare le tendenze chiave del settore mentre si sviluppa e si evolve. Altre organizzazioni che sviluppano anche rapporti sullo stato della stampa 3D e della produzione additiva includono Wohlers Associates , che ha recentemente pubblicato il suo rapporto Wohlers 2020 . Un altro fornitore di servizi di stampa 3D 3D Hubs ha anche pubblicato il rapporto sulle tendenze di stampa 3D 2020 all’inizio dell’anno.

Nel sondaggio di Sculpteo, il 48,1% degli intervistati proveniva dall’Europa, mentre il 13,1% proveniva dall’Asia. Il Nord America è aumentato dell’11,6 percento in un anno raggiungendo quasi il 30 percento dei partecipanti. Il 62 percento degli intervistati ha un background ingegneristico e il 22 percento è CEO. Provengono da una varietà di segmenti del settore che vanno dai beni industriali all’istruzione o alla sanità.

Secondo Clément Moreau, CEO e co-fondatore di Sculpteo: “Non c’è dubbio che la stampa 3D sta cambiando il panorama manifatturiero. Il nostro sesto studio mostra che molte industrie stanno consolidando il loro uso della stampa 3D man mano che il suo ruolo diventa più definito all’interno dei loro processi di produzione. Gli utenti stanno diventando più maturi, ma anche più desiderosi di provare nuove applicazioni, tecnologie e materiali. Con la produzione additiva che si evolve a un ritmo così rapido, il meglio deve ancora venire! ”

I principali risultati del sondaggio sullo stato della stampa 3D di Sculpteo includono una base di utenti in fase di maturazione; L’80 percento degli intervistati ha utilizzato la stampa 3D per oltre 2 anni (+7 percento rispetto al 2019) e il 31 percento lo utilizza quotidianamente. Il 33 percento degli intervistati prevede un aumento degli investimenti fino al 50 percento quest’anno. Lo studio mostra che quasi il 30 percento degli utenti ha investito oltre 100.000 nella stampa 3D quest’anno, in crescita del 5 percento rispetto al 2019.

La produzione con la stampa 3D ha dimostrato una continua tendenza al rialzo, raggiungendo il 52 percento nel 2020 rispetto al 48 percento nel 2019. Nel 2015, questa cifra era del 17 percento. Tuttavia, il 68 percento degli intervistati utilizza ancora la stampa 3D per la prototipazione.

Per cosa gli intervistati hanno usato la stampa 3D. Immagine via Sculpteo.
Per cosa gli intervistati hanno usato la stampa 3D. Immagine via Sculpteo.
In tutti i continenti, ci sono due fattori centrali comunemente visti come limitanti il ​​potenziale per l’adozione della stampa 3D. Ciò include il divario di conoscenza al 51 percento e il costo d’ingresso per il 59 percento degli intervistati, che è inferiore del 10 percento rispetto allo scorso anno. Il 67 percento degli intervistati del Nord America vede anche il budget come la più grande barriera all’espansione dell’uso della stampa 3D rispetto al 44 percento in Europa.

Molte delle aziende che hanno partecipato al sondaggio sono fiduciose nei vantaggi offerti dalla produzione additiva; Il 70 percento lo considera un punto di forza e un vantaggio competitivo. Il 68 percento degli intervistati ha dimostrato l’entusiasmo di utilizzare la stampa 3D per più applicazioni e il 44 percento inizierà a sfruttare le tecnologie di produzione additiva. L’80% degli utenti ha concordato che le capacità della macchina e la coerenza delle parti stampate in 3D devono svilupparsi anche per accelerare l’adozione della stampa 3D in qualsiasi ecosistema di produzione.

Be the first to comment on "Sculpteo : sondaggio sullo stampa 3d nel 2020"

Leave a comment