Renishaw trattamento sperimentale per la malattia di Parkinson una cura miracolosa ? Video episodio BBC The Parkinson’s Drug Trial: A Miracle Cure?

La produzione additiva di Renishaw ha svolto un ruolo fondamentale nella recente sperimentazione clinica di un trattamento sperimentale per la malattia di Parkinson. Documentato in una serie in due parti prodotta dalla BBC intitolata The Parkinson’s Drug Trial: A Miracle Cure? questo studio include il nuovo sviluppo di dispositivi medici stampati in 3D in grado di fornire farmaci direttamente alle parti del cervello interessate. Dopo 40-80 settimane in situ, gli impianti sono diventati parte di un progresso potenzialmente significativo nel trattamento di questa malattia degenerativa a lungo termine.

Il professor Steven Gill, lead trial e Consultant Neurosurgeon per il North Bristol NHS Trust , commenta: “Questo trial ha dimostrato che possiamo tranquillamente e ripetutamente infondere i farmaci direttamente nel cervello del paziente per mesi o anni attraverso una piccola porta impiantata che emerge attraverso la pelle dietro il orecchio.”

Paul Skinner, General Manager of Neurological Products presso Renishaw, aggiunge:

“QUESTO FORNISCE UN GRANDE POTENZIALE PER L’UTILIZZO DEL SISTEMA DI SOMMINISTRAZIONE DI FARMACI, SVILUPPATO DA RENISHAW, PER I FUTURI STUDI DI PARKINSON E TRATTAMENTI SPERIMENTALI PER ALTRE MALATTIE NEURODEGENERATIVE E TUMORI CEREBRALI”.

Trascendendo la barriera emato-encefalica

Il farmaco candidato utilizzato in questo studio è GDNF, un fattore di crescita proteico fondamentale per lo sviluppo delle sinapsi del cervello. Fu scoperto nel 1952 in una ricerca vincitrice del premio Nobel da Rita Levi-Montalcini e Stanley Cohen, e nei decenni successivi divenne l’argomento di una serie di studi pre-clinici e clinici per la sua applicazione come trattamento terapeutico per la rigenerazione del cervello le cellule.

In questo processo, è stato scoperto che il GDNF somministrato per via endovenosa non raggiungeva efficacemente le cellule del cervello colpite. Ciò è dovuto alla barriera emato-encefalica protettiva (BBB) ​​che è anche, di conseguenza, oggetto di alcuni studi di biopittura 3D . La soluzione, come scoperto dal professor Gill, era di introdurre GDNF attraverso cateteri sul cervello che permeano il BBB.

Lo studio di fase 3 £ 3 milioni di questo metodo di prova, come dettagliato nel documentario della BBC, è stato finanziato dal Regno Unito di Parkinson con il supporto del Cure Parkinson’s Trust . È l’argomento di un articolo pubblicato sulla rivista neurologica di Brain e un articolo successivo che discuterà i risultati di uno studio di estensione in aperto.

“In alto: le immagini provengono da un paziente che riceveva infusioni di placebo ogni 4 settimane, in totale 10 infusioni di placebo In basso: le immagini provengono da un paziente che riceveva infusioni di GDNF ogni 4 settimane e 10 infusioni di GDNF in totale.” Come si può vedere dal confronto, c’è poca differenza nel putamen centrale (contrassegnato in rosso), che è essenzialmente per la funzione motoria. Immagine e didascalia citata tramite Brain journal
“In alto: le immagini provengono da un paziente che riceveva infusioni di placebo ogni 4 settimane; 10 infusioni di placebo in totale. In basso: le immagini provengono da un paziente che stava ricevendo infusioni di GDNF ogni 4 settimane; 10 infusioni di GDNF in totale. “Come si può vedere dal confronto, c’è una minima differenza nella composizione del cervello in questo periodo. Immagine e didascalia citata tramite Brain journal
La possibilità di ripristinare la funzione motoria

Al fine di amministrare il GDNF in modo così diretto, Renishaw è stato incaricato di sviluppare un dispositivo specializzato che potrebbe essere impiantato nel cranio del paziente per un lungo periodo di tempo. Con la competenza nella produzione di impianti maxillo-facciali e una serie di altri recenti successi medici , è chiaro perché Renishaw è stata la scelta perfetta per questo progetto.

Il risultato finale della R & S collaborativa tra Renishaw, gli specialisti del NHS e altri partner professionali e accademici, era una porta in titanio stampato in 3D per l’input del farmaco.

Nel corso di 40 settimane, questa porta è stata utilizzata per somministrare un dosaggio controllato di GDNF a un gruppo selezionato di pazienti. Alla fine di questo periodo, confrontato con i pazienti che ricevevano un farmaco placebo, lo studio non ha raggiunto il risultato previsto, ovvero un miglioramento dei punteggi della funzione motoria. Tuttavia, in seguito, il team ha esteso lo studio per altre 40 settimane, somministrando il farmaco a entrambi i gruppi di pazienti. Dopo questa estensione, lo studio ha rilevato un miglioramento del 30% nei punteggi motori. Inoltre, il gruppo che aveva ricevuto il dosaggio di GDNF per 80 settimane in totale aveva un miglioramento del 100% nella porzione posteriore del putamen – la regione del cervello associata alla funzione motoria.

“Anche a basse dosi abbiamo visto prove del miglioramento del paziente, che è incredibilmente incoraggiante”, afferma il professor Gill. “Ora dobbiamo passare a una sperimentazione clinica definitiva utilizzando dosi più elevate e questo lavoro ha urgente bisogno di finanziamenti”.

“CREDO CHE QUESTO APPROCCIO POTREBBE ESSERE IL PRIMO TRATTAMENTO NEURO-RISTORATIVO PER LE PERSONE CHE VIVONO CON IL PARKINSON, CHE È, NATURALMENTE, UNA PROSPETTIVA ESTREMAMENTE ECCITANTE.”

I risultati completi del primo studio di 40 settimane sul GDNF sono pubblicati in accesso aperto nel documento ” Studio randomizzato del fattore neurotrofico intermittente intermittente della linea delle cellule gliali nella malattia di Parkinson “. Oltre agli esperti di Renishaw e agli specialisti del North Bristol NHS Trust, il la carta ha accreditato co-autori dall’Università della British Columbia , dall’università di Cardiff e dalla società biofarmaceutica canadese MedGenesis Therapeutix Inc. I risultati dello studio di estensione in aperto saranno riportati separatamente. Un analogo dispositivo prodotto da Renishaw chiamato “neruoinfuse” è stato ora studiato per il suo potenziale in altri studi clinici.

La parte finale della serie TV The Parkinson’s Drug Trial: A Miracle Cure? è in onda su BBC Two the UK giovedì 7 marzo 2019, alle 21:00 GMT. In questo episodio, i ricercatori riveleranno i risultati dello studio ed esamineranno il potenziale impatto globale del trattamento.

Be the first to comment on "Renishaw trattamento sperimentale per la malattia di Parkinson una cura miracolosa ? Video episodio BBC The Parkinson’s Drug Trial: A Miracle Cure?"

Leave a comment