Raise3D le stampanti della serie N : La N2 la N1 e la N2 plus

Raise3D alza l’asticella della qualità delle stampanti 3d.
In pochi anni la fiera di NY si è trasformata da un figliastro della fiera  di San Francisco a nuovo punto di riferimento., in grado forse di superare anche l’originale. La stampa 3D ha svolto un ruolo importante in questa trasformazione. Nei primi due anni era un campo dominato dai prodotti nazionali ora invece si vedono produttori da Italia, Paesi Bassi, Cina e altri paesi  Che stanno rivoluzionando il mercato.

 

Raise3D, un produttore cinese con sede a Shanghai e a Pasadena, in California, ha mostrato la loro ultima linea di stampanti della serie N. Loro stampante N2 era esposta e ha impressionato. La N2 ha un grande volume di costruzione, 12 “x 12” x 12 “, ed ha una camera di costruzione completamente chiusa con una parte superiore removibile. Di serie viene fornito con un letto di costruzione riscaldato in vetro e dotato del  BuildTak. Tutte le stampanti della serie N possono essere acquistate con un doppio estrusore opzionale. Una delle cose semplici che Raise3D sa e che molti produttori di stampanti sembrano dimenticare, è come costruire un buon estrusore. Le stampanti N-Series utilizzano acrilico trasparente, per cui è facile vedere se il filamento è caricato correttamente.
Oltre  alla N2 ci sono le sorelle: la N1, con una superficie di costruzione di 8 “x 8” x 8 “, e la N2 Plus, che è due volte più alta della N2 ed ha una superficie di costruzione di 12” x 12 “x 24”. Tutte e tre le stampanti possono stampare in una varietà di materiali; PLA, ABS, PC, FLEX, PETG, HIPS, woodFill, bronzeFill, Nylon, TPU, TPE e fibra di carbonio. Utilizzano il software Raise3D, ideaMaker, che gira su versioni successive di Windows per Mac e Windows XP o, e usa file  .stl e file obj.

Una delle caratteristiche più accurate di queste stampanti è il loro schermo da  7 “touch screen che non si limita a elencare i nomi dei modelli, ma mostra un’immagine a colori del modello. Lo schermo visualizza anche una vista  del modello che aggiorna come il modello sta stampando, dando all’utente una rappresentazione visiva dello stato di avanzamento .
Le stampanti hanno telai in alluminio e contenitori in acrilico. Utilizzano un controller di movimento ATmega2560 e Freescale imx6, processore ARM quad core da 1 Ghz con 1G di memoria e 8G di memoria flash. Hanno anche una memoria di stampa che lavora dopo l’interruzione della corrente elettrica.. La N1 Lite ha molte delle caratteristiche della N1, tranne che ha un touch screen più piccolo di 3 ” LCD a colori, senza memoria integrata o la capacità di riprendere la funzione di stampa.

Le stampanti della Serie N sono stampanti ad altissima risoluzione con specifiche dichiarate di 10 – 250 micron, con ugelli di 0.4mm e una temperatura massima di 300°C. La  N2 e la N2 + sono pre-allineate in fabbrica. Sono pronte a stampare direttamente fuori dalla scatola, senza livellamento richiesto.

Raise 3D lancerà una campagna su Kickstarter nel prossimo futuro per la serie N. Secondo il loro rappresentante negli Stati Uniti, Edward Feng, la N2 sarà offerta agli early bird a 1600 dollari. L’aggiornamento a doppio estrusore sarà disponibile per 200 dollari. E’ un prezzo molto competitivo per una macchina così capace.

Be the first to comment on "Raise3D le stampanti della serie N : La N2 la N1 e la N2 plus"

Leave a comment