Ragnar Robotics presenta Roboneer il sistema hardware e software open-source per la progettazione di robot educativi che diventa una grande stampante 3d

Ragnar Robotics  rilascia una piattaforma open Source   per stampanti 3d Delta a RoboUniverse

Lunedi scorso è iniziata la Conferenza RoboUniverse  presso il Javits Center di New York City. Dodici aziende erano in gara per un unico premio in denaro, così come per ottenere investimenti e servizi legali. Voxel8 è stato la vincitrice del concorso, e, mentre tutti i partecipanti hanno mostrato dei prodotti straordinari con le loro start-up, c’era una società che si è distinta, ma che apparentemente è passata relativamente sotto silenzio. L’azienda di cui stiamo parlando  è la Ragnar Robotics.

Ragnar Robotics è una filiale della  BlueWorkforce e ha sede in Danimarca. Stanno mettendo a punto un sistema robotizzato basato su sistemi deltabot industriali, in collaborazione con l’Università di Aalborg AAU, che dispone di un design parametrico ed è configurabile e scalabile. Questo sistema è progettato come un concetto pick-in-place per l’industria alimentare, per gestire gli alimenti nell’ultima fase del processo di fabbricazione e confezionamento. La loro prima offerta è piuttosto interessante. Essi stanno vendendo un numero limitato di prototipi per  programmi  , creatori e ricercatori.  Roboneer, così si chiama il   sistema hardware e software open-source per la progettazione di robot educativi. I files verranno caricatisu  Github, mentre la versione industriale sarà meno open.
Ragnar ha dimostrato l’unità  che si muoveva pick-and-place e ha mostrato un video in cui la  macchina dotata di una penna disegnava il logo della società. Al loro stand quelli della RoboUniverse,hanno fatto capire che montando un estrusore sulla macchina questa diventerebbe facilmente una stampante 3d.

L’attuale prototipo è stato realizzato con parti stampate in 3D, ma la prossima versione sarà costruito con la fibra rinforzata in plastica stampata. Le Cinghie dentate della macchina saranno inoltre aggiornate, garantendo un movimento più fluido e preciso. Diversamente dalla maggior parte delle stampanti deltabot, che generalmente hanno un lavoro circolare, Roboneer offre uno spazio di lavoro ellittico all’interno della sua cornice rettangolare. In particolare, le braccia della deltabot sporgono notevolmente dalla parte superiore del telaio quando essa è in movimento e il suo movimento deve essere piuttosto limitato, in modo che i bracci non sbattano contro il  telaio. Poiché la piattaforma è scalabile  bracci più lunghi aumenteranno la sua area di stampa, il telaio molto probabilmente subirà pure  una riprogettazione. Il robot può anche essere appeso al soffitto e nei loro video, Ragnar offre una simulazione digitale del funzionamento del bot senza cornice di sostegno.

Nel prossimo futuro, Ragnar prevede di  stampare in 3d  una tavola da surf grande in un unico pezzo con il Roboneer. Non a caso, il fondatore di BlueWorforce, Preben Hjørnet, è un appassionato di windsurfer . La Roboneer sarà in vendita dal 14 luglio per  6.500, dollari (incluso il 30% di sconto speciale mostra ) in edizione limitata, a partire dalla unità numerata con l’# 11 fino a terminare con la  # 99. Penso che questa sia un’ottima occasione per una stampante di grande formato 3D ad un prezzo ragionevole.

Be the first to comment on "Ragnar Robotics presenta Roboneer il sistema hardware e software open-source per la progettazione di robot educativi che diventa una grande stampante 3d"

Leave a comment