PostProcess Technologies riceve il brevetto statunitense per la tecnologia di rimozione automatica dei supporti

L’azienda americana PostProcess Technologies , specializzata in sistemi di post-stampa automatizzati, ha ricevuto un brevetto statunitense per la sua tecnologia SVC (Submersed Vortex Cavitation).

Concesso l’11 agosto, ma originariamente in sospeso nel giugno 2016, il brevetto è ora uno degli oltre 50 di proprietà di PostProcess, incluso uno per hardware, software e prodotti chimici proprietari.

Daniel J. Hutchinson, inventore di SVC, fondatore e CTO di PostProcess Technologies, afferma: “La concessione di questo brevetto è un’approvazione del lavoro pionieristico che abbiamo svolto qui a PostProcess in molti anni. Ci sforziamo di sviluppare soluzioni innovative e all’avanguardia che cambino i flussi di lavoro dei nostri clienti e consentano la produzione additiva per l’Industria 4.0 ”.

SVC è una delle quattro tecnologie di post-elaborazione dell’azienda e si concentra sull’assistenza e la rimozione della resina. In questa tecnologia, una parte stampata in 3D viene completamente immersa in un detergente brevettato da PostProcess mentre viene ruotata in un tamburo meccanico con vortex. Allo stesso tempo, il sistema utilizza onde ultrasoniche per creare una pressione ad alta frequenza attorno alla parte, rompendo le connessioni deboli del supporto e lasciando la parte intatta.

Be the first to comment on "PostProcess Technologies riceve il brevetto statunitense per la tecnologia di rimozione automatica dei supporti"

Leave a comment