Paradiddle protesi per batteristi da stamparsi in 3d

Qualsiasi percussionista degno del proprio sale, indipendentemente dallo strumento in cui si specializzano, sa che cos’è un paradiddle – uno dei rudimenti di base, o pattern, del drumming, consiste di quattro tratti veloci, anche (lo stesso numero di sillabe nel parola paradiddle) suonati in un ordine alternato di “sinistra-destra-sinistra-sinistra” e “destra-sinistra-destra-destra”.

Ma ora, la parola paradiddle significa qualcosa di nuovo – è il nome  open source, della protesi per l batterista stampata in 3D.

La protesi Paradiddle dell’estremità superiore , chiamata per il rudiment, è stata progettata specificamente per Greg Anton, un noto batterista amputato che ha suonato per oltre 50 anni.

La stampa 3D è stata utilizzata per realizzare strumenti , come la batteria , e persino dispositivi protesici assistivi per suonare strumenti , ma devo ancora vedere un tale strumento per i batteristi, fino al progetto Paradiddle del designer Dominic Siguang Ma , nato in Cina ma residente  negli Stati Uniti ed è, secondo il suo curriculum, del Pratt Institute di Brooklyn.

Il dispositivo Paradiddle open source è realizzato in materiale plastico di nylon riempito di vetro HP 12 stampato in 3D e integrato con parti meccaniche esistenti. In questo modo, utenti come Anton possono semplicemente scaricare il file, stamparlo in 3D e utilizzarlo per suonare in modo più confortevole e intuitivo. Anton ha lavorato con Siguang Ma per sviluppare le caratteristiche uniche del dispositivo stampato in 3D.

Controllare il rimbalzo di una bacchetta è una delle parti più importanti del rullo di tamburi classico. Questa è stata una delle sfide nel fare Paradiddle – progettare un meccanismo che possa realisticamente imitare il modo in cui la mano di una persona controlla il rimbalzo della bacchetta. La maggior parte dei dispositivi tradizionali a tamburo protesico, oltre a costare un sacco di soldi per la produzione, richiedono di modificare le bacchette stesse, sono fissi e hanno una bassa orientabilità. Paradiddle fornisce una soluzione per ognuno di questi problemi.

Oltre a controllare il rimbalzo, il progetto Paradiddle open source stava tentando di ottenere comode posizioni della bacchetta rispetto alla mano del batterista, oltre ad adattarsi a varie dimensioni di bacchette.

Una molla regolabile in policarbonato sul Paradiddle consente ai batteristi amputati di controllare il rimbalzo della loro bacchetta: spingono semplicemente la gamba contro la barra di controllo, che rilascia il regolatore della molla e gli consente di scivolare in una fessura.

Un fermo in alluminio attaccato alla molla nel suo stato neutro farà quindi cadere nel foro per impedire che il regolatore si muova troppo durante la riproduzione del batterista.

L’interno della presa del dispositivo protesico è ricoperto da una schiuma EVA liscia, morbida e stratificata, per un alto livello di comfort durante il gioco. Il velcro mantiene la cinghia attaccata al polso e il supporto della bacchetta stessa può lavorare con dimensioni della bacchetta da 0,4 “a 0,625”.

Oltre ad aiutare Siguang Ma a progettare il dispositivo Paradiddle, Anton ha anche convalidato la protesi per lui, fornendo al progettista un feedback molto prezioso che ha effettivamente ispirato lo sviluppo aggiuntivo del progetto. In termini di protesi per bacchette, Anton è certamente quello da ascoltare.

Il batterista amputato ha avuto una carriera prolifica, esibendosi in migliaia di concerti in tutto il mondo e in molte registrazioni. Inoltre, Anton si è esibito nel trailer di “Yes, I Can” per le Paraolimpiadi del 2016 a Rio.

Be the first to comment on "Paradiddle protesi per batteristi da stamparsi in 3d"

Leave a comment