Olli va a Washington

Local Motors annuncia la seconda sfida Olli

Olli, la navetta autonoma stampata in 3D da Local Motors , è apparsa in diverse parti del mondo, da Buffalo a Washington, DC a Berlino . Ora Local Motors sta aprendo una seconda sfida per la flotta per Olli, aprendo  nell’area DC. La sfida richiede a comuni, campus e distretti designati di proporre un uso locale a breve termine per Olli. Il CEO e cofondatore di Local Motors, Jay Rogers, ha annunciato la seconda sfida dopo aver rilasciato i nomi dei vincitori per la prima sfida, che si è svolta a Phoenix, in Arizona e a Sacramento, in California.

Tra i vincitori c’erano EVIT , il primo distretto di istruzione tecnica congiunta dell’Arizona, e la Sacramento State University .

“La navetta AV Olli rappresenta la direzione in cui il nostro trasporto sta andando nel prossimo futuro”, ha detto la Congressista della California Doris Matsui, che ha fatto da giudice sul pannello di Sacramento. “La natura del paesaggio e il percorso scelto dallo Stato di Sacramento garantiscono che la sicurezza sia della massima importanza durante questo periodo di prova. Sono ansioso di vedere studenti e docenti allo stesso modo utilizzare questa tecnologia e farne parte della loro vita quotidiana. L’esposizione a questo tipo di tecnologia è un primo passo importante “.

I motori locali inizieranno a mappare le posizioni a breve e le flotte di Olli verranno impiegate per uso pubblico entro la fine di gennaio.

“Olli sta già trasformando il modo in cui pensiamo al trasporto e ci sta mostrando, dal suo dispiegamento ad Adelaide al suo dispiegamento presso l’Università di Buffalo, che i veicoli autonomi possono essere sicuri, sostenibili e pratici”, ha detto Rogers. “È emozionante sapere che con ogni nuova sfida un nuovo pubblico sarà esposto alla tecnologia auto-guida. Inoltre, attendiamo con impazienza le intuizioni che arriveranno da ogni implementazione mentre l’industria in continua evoluzione dei veicoli autonomi continua ad evolversi. “

La seconda sfida si svolgerà fino al 6 febbraio 2019. Sarà selezionata una località per ricevere una flotta di veicoli Olli da otto persone da utilizzare per circa tre mesi. Ulteriori sfide saranno lanciate nei prossimi mesi.

“Questo è un momento emozionante per la mobilità intelligente nella regione di Washington”, ha affermato Shailen Bhatt, Presidente e CEO della Intelligent Transportation Society of America e uno dei giudici per la seconda sfida. La sfida Olli di “Motori locali” accrescerà sicuramente l’innovazione nel futuro del trasporto autonomo. Sono appassionato della capacità della tecnologia di salvare vite umane sulle nostre strade, quindi sono entusiasta di questo progetto “.

LM Industries , società madre di Local Motors, è il primo OEM digitale al mondo e utilizza intensamente la stampa 3D per produrre in modo rapido ed efficiente i propri progetti. Consente inoltre di eseguire rapidamente iterazioni e personalizzare i progetti, riducendo il processo tipico del produttore automobilistico da anni a mesi. La stampa 3D riduce il numero di parti necessarie, utilizzando un singolo materiale, un composito termoplastico rinforzato con fibra di carbonio, per stampare in 3D più grandi e meno parti. Olli è stampato in 3D sulla stampante 3D LSAM ( Thermial Large Additive Manufacturing), che è, a 10 ‘x 40’, la stampante 3D composita più grande al mondo, presso la microfinanza di Local Motors a Knoxville, nel Tennessee.

Be the first to comment on "Olli va a Washington"

Leave a comment