Olaf Diegel designer svedese gioielli BLING3D

Un designer svedese ha progressivamente sviluppato una gamma impressionante di chitarre stampate in 3D , e il suo ultimo progetto lo vede emergere un po ‘nel mondo della gioielleria con stampa 3D. Olaf Diegel ha stampato in 3D alcuni braccialetti con catena  in alluminio che catturano l’attenzione, facendo uso della tecnologia Selective Laser Sintering (SLS). La gamma BLING3D aggiungerà del bling serio al tuo abbigliamento, e ha anche un design interessante con molta flessibilità, che consente il movimento tra le parti.

Diegel ha iniziato questo progetto come un esercizio divertente, per vedere se riusciva a capire alcuni meccanismi di collegamento intelligenti che gli avrebbero permesso di stampare parti in metallo con modelli in movimento di piastrelle. Una volta che aveva capito i meccanismi, il passo logico successivo era trasformarli in un pezzo dimostrativo in metallo AM. Questo è ciò che gli ha dato l’idea di espandere il meccanismo di collegamento in una serie di braccialetti, noti come BLING3D.

I braccialetti BLING3D sono stati stampati in lega di alluminio AlSi10Mg per mantenere il loro peso al minimo e Diegel ha utilizzato i magneti per il meccanismo di chiusura. Dovevano essere stampabili in 3D come un singolo componente, ma ancora con spazi sufficientemente grandi tra le parti in movimento. Ciò significava che potevano essere stampati su un sistema AM in metallo, quindi rimossi dalla piastra di costruzione e trasformati in gioielli indossabili con un minimo di post-elaborazione.

Una serie di sfide si sono presentate durante il processo di stampa 3D del metallo. Sono state necessarie strutture di supporto per evitare qualsiasi distorsione della parte durante il processo di fusione, nonché per impedire che le parti potessero essere immerse nel bagno di fusione.

Le parti metalliche di grandi dimensioni possono causare problemi durante la stampa piatta, con angoli che si arricciano quando il metallo si scioglie, il che può portare a tensioni e distorsioni nella parte. Per aggirare questo, Diegel ha dovuto usare un angolo non orizzontale. Quando i braccialetti sono stati stampati, sono stati ruotati di 30 gradi sull’asse x (per evitare grandi superfici orizzontali rivolte verso il basso) e 10 gradi sull’asse z (per evitare che il meccanismo di diffusione della polvere incontrasse un’area parallela a il meccanismo di diffusione).

La post-elaborazione è stata la parte più lunga del processo di stampa 3D, poiché Diegel aveva bisogno di portare i braccialetti a uno standard indossabile per la gioielleria in metallo. Dopo che il materiale di supporto è stato rimosso e il trattamento termico è stato eseguito, è necessario archiviare per ottenere la finitura superficiale ideale. I braccialetti BLING3D hanno un design audace, con maglie di catena grandi in un numero di forme diverse. Sono ora disponibili sul sito di Diegel, per completare lo stile della sua gamma unica di disegni per chitarra.

Diegel utilizza la stampa 3D SLS e parti di chitarra per assemblare chitarre personalizzate, con una varietà di temi diversi, basati su modelli classici come Telecaster o Jazzmaster. Includono una chitarra heavy metal, una chitarra a tema ‘Americana’ e un design ‘Steampunk’ di grande impatto visivo. Quest’ultimo presenta meccanismi e pistoni ad ingranaggi artificiali, e ha un aspetto arrugginito e logoro a causa dell’impressionante lavoro di verniciatura eseguito dall’artista aerografo neozelandese Ron van Dam.

Be the first to comment on "Olaf Diegel designer svedese gioielli BLING3D"

Leave a comment