Nuovi linguaggi di progettazione grazie alla stampa 3D

Possibilità in nuovi linguaggi di progettazione grazie alla stampa 3D

Le possibilità della produzione additiva nel nostro attuale panorama industriale vanno oltre le sole opportunità tecnologiche e di produzione industriale.

Gli oggetti di oggi sono adattati alle possibilità meccaniche dei macchinari nell’industria. Forme e forme sono una combinazione dei nostri desideri e dell’immaginazione uniti alle possibilità che i nostri processi produttivi ci offrono. Oggi lavoriamo con metodi che sono per lo più sottrattivi o si basano sul rendere le stesse cose in modo efficiente e in quantità significative. Questi processi crescono insieme alle industrie che rendono possibile e sono modellati da queste industrie come risultato.

Il Bauhaus tedesco e i relativi movimenti modernisti e minimalisti furono forgiati dopo la rivoluzione industriale. Nati da un ottimismo industriale e da un mondo di nuovi oggetti, questi movimenti influenzano ancora oggi molti oggetti e designer. Bauhaus e i movimenti del design industriale del 20esimo secolo sono inevitabili per un designer che lavora oggi.

Ha senso che dopo 90 anni di rivoluzione industriale, questa filosofia e questo stile abbiano preso forza. L’industria allora non offriva una grande varietà di tecniche che avrebbero reso possibili forme organiche. Era uno stile di linee semplici che per semplicità e razionalità. Così è stato lasciato agli artigiani e ai loro artigiani di scolpire con le loro mani forme più naturali.

Per la Bauhaus & Co. la standardizzazione e la democratizzazione del design erano requisiti per soddisfare i bisogni di una società di massa. Di fronte a una società in crescita, ha senso che le cose di massa fatte per la massa della gente fossero un obiettivo elevato.

“La creazione di tipi standard per tutti i beni pratici di uso quotidiano è una necessità sociale ” – Walter Gropius

Se è stato chiamato il razionalismo, questo adattamento dello stile all’industria, potrebbe essere giusto dire oggi che la cosa più ragionevole da fare ora è capire le opportunità che i processi produttivi ci portano e sfruttarle pienamente al loro potenziale.

Quando si tratta di oggetti, le infinite possibilità della stampa 3D aprono uno spazio difficile da prevedere. La stampa 3D offre la possibilità di evolvere da un linguaggio di linee rette e forme geometriche in un mondo di forme organiche e curve infinite.

Sofa so Good di Janne Kyttanen è un lettino full size che non sarebbe possibile utilizzare con metodi di produzione di massa.

Pensando alla stampa 3D come una piccola rivoluzione nel nostro settore, è piacevole immaginare un nuovo futuro plasmato da questo processo industriale. Rispetto ai metodi che utilizziamo maggiormente ora, dove le linee rette e le forme geometriche erano il modo più efficiente per andare, ci viene data l’opportunità di creare il futuro in ogni dimensione e forma che ci piace. Quindi chiamiamolo “razionalismo”, dove la forma segue la funzione e l’emozione è una funzione che la forma può seguire.

Con la stampa 3D, possiamo lavorare verso un nuovo linguaggio in cui siamo circondati da curve e linee ispirate alla natura . Possiamo apportare una nuova sensibilità all’ambiente circostante attraverso trame e forme che non erano possibili per produrre industrialmente tanto tempo fa.

Be the first to comment on "Nuovi linguaggi di progettazione grazie alla stampa 3D"

Leave a comment