Nexa3D e Henkel rilasciano materiale di stampa 3D simile al polipropilene per uso medico


Conta come il secondo materiale proveniente dalla partnership, annunciato all’inizio di quest’anno.

Nexa3D e Henkel hanno annunciato la disponibilità di un materiale simile al polipropilene per uso medico adatto alla produzione additiva o dispositivi biocompatibili, medici e indossabili.

Basato sul materiale Loctite MED412 di Henkel, si dice che xMed412 sia forte e durevole con allungamenti, resistenza agli urti e compressione “fantastici”. È coperto da tutte le autorizzazioni, i test e le certificazioni associate a MED412 ed è stato autorizzato anche per la produzione di tamponi rinofaringei, conformi ai test ISO 10993 e alla classificazione esente FDA di classe I.

Nexa3D ha utilizzato il materiale proprio per quello scopo durante l’epidemia di COVID-19, producendo in modo aggiuntivo 5.400 tamponi al giorno per rispondere all’esigenza negli Stati Uniti con la sua piattaforma stereolitografica NXE400. Altri clienti hanno prodotto parti per ventilatori e altri dispositivi medici, mentre Nexa3D e Henkel sono fiduciosi che il materiale sarebbe ideale per la produzione di ortesi, respiratori, prodotti audio personalizzati, attrezzatura subacquea e attrezzatura per la bocca atletica.

XMED412 offre proprietà isolanti intrinseche, ma anche in grado di resistere a urti, umidità e vibrazioni. È il secondo materiale sviluppato tra le due società, a seguito di una resina ABS progettata per l’uso in più settori industriali rilasciati all’inizio di quest’anno .

“Siamo molto entusiasti di portare sul mercato insieme a Henkel un secondo materiale di produzione, in particolare in questo momento in cui persistono i requisiti per DPI e altri dispositivi mission-critical”, ha commentato Izhar Medaly, Chief Operating Officer di Nexa3D. “ Questa è la nostra seconda introduzione di materiale congiunto in altrettanti mesi con Henkel per sviluppare un portafoglio di fotopolimeri ad alte prestazioni co-marchio attraverso i nostri canali globali in espansione. Stiamo continuando a indirizzare congiuntamente opportunità specifiche di produzione industriale ad alto rendimento sfruttando la nostra velocità di stampa, il grande volume di costruzione e la tecnologia di gestione della resina intelligente per convertire le resine ad alte prestazioni Henkel in parti funzionali realizzate con la stampante 3D NXE400 “.

“Siamo entusiasti di portare questo prodotto sul mercato in collaborazione con Nexa3D”, ha aggiunto Ken Kisner, Head of Innovation di Henkel per la stampa 3D. “Abbiamo sviluppato e testato con la stampante 3D NXE400 di Nexa3D una moltitudine di flussi di lavoro approvati progettati per liberare tutto il potenziale delle straordinarie proprietà fisiche e biocompatibilità di xMED412. Nexa3D e Henkel hanno fornito una soluzione di produzione digitale per un numero crescente di dispositivi medici, dispositivi sportivi indossabili e prodotti audio personalizzati. Soprattutto per quanto riguarda l’attuale pandemia di Covid-19, siamo lieti che i tamponi rinofaringei fabbricati con xMED412 sull’NXE400, in conformità con le nostre procedure pubblicate, siano già stati cancellati attraverso studi clinici e siano conformi ai test ISO 10993 e Classe I FDA Classificazione esente.

Be the first to comment on "Nexa3D e Henkel rilasciano materiale di stampa 3D simile al polipropilene per uso medico"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi