Nefilatek dai rifiuti di Montreal filamenti per la stampa 3D

Nefilatek vuole prelevare materiali di scarto e ricavarne il filamento per la stampa 3D. Esistono già altre lodevoli iniziative di stampa 3D, tra cui la trasformazione di contenitori per infestanti in arti , l’assunzione di polvere HP MJF e la trasformazione in filamenti , sistemi a circuito chiuso e riciclaggio del PLA . Diverse aziende ora prendono PET o rPET e lo trasformano in filamento. L’angolazione di Nefilatek è quella di rivolgersi ai materiali di scarto industriali raccolti e di trasformarli in filamenti. L’azienda con sede a Montreal sta acquistando HIPS e ABD riciclati dal centro di riciclaggio Exxel Polymer con sede in Quebec e li sta usando per produrre filamenti.

“Questo settore porterà molti miglioramenti alle persone, ma gli oggetti stampati in 3D sono realizzati con materiali plastici diversi e questi materiali hanno un impatto terribile sull’ambiente. In effetti, solo una piccola parte dei rifiuti di plastica viene ben riciclata e riutilizzata durante il ciclo da dieci a quindici come dovrebbero essere, il resto viene incenerito o posto in discarica. Inoltre, un’enorme quantità di plastica non raggiunge mai il cestino e termina in natura, il che rappresenta un grave problema di inquinamento.

NefilaTek è una nuova società che produce filamenti per la stampa 3D eco-compatibili da plastica riciclata. L’idea è di ridurre l’impatto ambientale dell’industria della stampa 3D producendo filamenti di alta qualità dai rifiuti di plastica di Montreal. Il ricondizionamento della plastica usata in oggetti utili è la principale sfida del nostro tempo per ridurre l’inquinamento e la sovrapproduzione di plastica. “

Gran parte dei materiali polimerici industriali in tutto il mondo è già riciclata. Sono disponibili aziende di riciclaggio commerciali che commerciano in ABS, PC e molti altri materiali in tutto il mondo. Questi polimeri sono offerti in vendita in tutto il mondo. Negli ultimi anni in alcuni locali, la rigenerazione è stata più costosa delle nuove palline di resina vergine a causa dell’elevata domanda. Sentiamo spesso che l’industria delle materie plastiche è la causa di tutti i mali della plastica, ma il mercato globale del riciclaggio e l’uso di materiali di macinatura sono davvero formidabili. Molti polimeri possono essere riciclati sei o sette volte e se tutto va bene lo sono milioni di tonnellate. Ciò porta a materiali che hanno prolungato la durata di molti decenni attraverso molte applicazioni diverse. Finché esiste tracciabilità (per sapere quali sono gli additivi nel materiale di base) si possono anche esplorare applicazioni di alto valore. Negli imballaggi e articoli monouso, che durano per lo più solo pochi giorni, penso che l’industria delle materie plastiche sia chiaramente parte del problema. Abbiamo bisogno di materiali innovativi naturali, a base biologica, compostabili o riciclati per risolvere il problema dell’uso fugace di polimeri per applicazioni sciocche come una manica trasparente per un cetriolo. Nel frattempo, in altre applicazioni, possiamo vedere che le soluzioni guidate dal mercato prevedono un settore che ha un incentivo a riutilizzare e prolungare la vita di questi materiali.

Nessun filamento di bobina è anche un grande vantaggio.

Impegnandosi con questa consolidata industria della riaffilatura, Nefilatek vuole offrire molti tipi di filamenti al nostro mercato. La cosa davvero interessante è che assolutamente ogni singolo produttore di filamenti può fare lo stesso. L’azienda ci ha detto che “Tutti i nostri filamenti sono realizzati con materie prime riciclate al 100% , non abbiamo plastica vergine nel nostro filamento”. In molti polimeri, sarebbe difficile farlo, questo ci rende scettici. L’ingegnere di ricerca e sviluppo Angel Chauffray ha detto qualcosa che ci rende felici, ovvero che “hanno raggiunto una tolleranza industriale per il diametro del filamento 1,75 mm +/- 0,05, esegue almeno così come altri filamenti con questa tolleranza”. Un’altra cosa che ci siamo preoccupati del fatto che stessero lavorando anche su nuovi materiali di ricerca e sviluppo come il “polipropilene blu scuro ( riciclato dagli ospedali) “. Se riuscissero a tirarlo fuori un materiale molto eccitante sarebbe” Nylon rinforzato con fibra di carbonio “per il quale stanno lavorando con un’azienda che ricicla la fibra di carbonio. La società ha anche sviluppato PC ma non lo ha ancora immesso sul mercato.
La compagnia offre attualmente ABS e HIPS. HIPS ha proprietà molto interessanti ma bisogna fare attenzione quando si estrude. A mio avviso, ABS e HIPS dovrebbero essere utilizzati in una stampante sigillata con filtri a carbone e HEPA. L’azienda sta investendo in attrezzature per il riciclaggio per testare e sviluppare più materiali in casa. Adoro l’approccio di Nefilatek e desidero che un numero maggiore di persone si impegni in modo costruttivo con l’industria della riaffilatura per produrre filamenti ad alte prestazioni da materiali riciclati.

Be the first to comment on "Nefilatek dai rifiuti di Montreal filamenti per la stampa 3D"

Leave a comment