Margot Krasojevic e i LED ad induzione elettromagnetica sismica per i Gao Hotels a Ordos, nella Mongolia Interna e a Pechino

Margot Krasojevic, architetto di origini londinesi che ha lavorato con artisti del calibro di Zaha Hadid, ha progettato una luce a LED stampata in 3D realizzata in polimero riciclato. L’insolita luce a spirale può allungarsi, riformarsi e caricarsi in risposta a tremori e cambiamenti ambientali.

Il più delle volte, i tremori sismici sono motivo di preoccupazione piuttosto che di divertimento: movimenti terrestri più severi possono rovesciare i vostri preziosi oggetti di vetro, o peggio essere dei veri e propri terremoti…

Ma se hai una spettacolare lampada da stampa in 3D che si carica e si illumina di energia cinetica, i tremori sismici possono provocare un bagliore meraviglioso e delle stoviglie fracassate.

L’architetto Margot Krasojevic ha appena progettato un apparecchio di questo tipo, un “LED ad induzione elettromagnetica sismica” per i Gao Hotels a Ordos, nella Mongolia Interna e a Pechino, ma non sarebbe una sorpresa se gli imponenti proiettori ricevessero richieste da altre parti. Tuttavia queste strutture stampate in 3D non sono modeste piccole attrezzature per i corridoi degli hotel; sono installazioni esterne, e costituiscono un accompagnamento spettacolare per l’ambiente naturale.

La scienza dietro le luci è impressionante quanto l’aspetto di esse. Ogni luce LED è costituita da una rete stampata in 3D realizzata con un polimero riciclato che è elastico e abbastanza forte da sopportare gli effetti di tremori e cambiamenti ambientali.

Il corpo principale della luce agisce come un pistone mobile, intensificato dal movimento oscillatorio della rete stampata in 3D ponderata mentre si allunga e si espande, e la forma a cupola del dispositivo dà l’illusione di un’intensificazione della luce attorno alla superficie della sua semi- geometria trasparente.

Al centro del LED, che emette una luminosa luce bianca da 60 Candele visibile da tre metri in una stanza buia, è un tubo principale strutturale che può essere inserito nel terreno per la stabilità e che contiene magneti e una bobina di rame per indurre un corrente elettrica.

Sorprendentemente, la lampada LED può caricarsi con i tremori sismici, poiché la rete stampata in 3D risuona e amplifica l’energia cinetica. Attraverso un processo di induzione elettromagnetica, i riverberi vicini inducono una corrente nella luce mentre i magneti si muovono attraverso la bobina di rame. Questa carica può anche essere memorizzata per altri usi oltre all’accensione del LED.

La luce stampata in 3D viene attualmente adattata in modo che la superficie interna della rete stampata 3D sia rivestita di rame. Krasojevic dice che questo rafforza il campo magnetico, causando una corrente elettrica più alta e più costante e facendo in modo che il LED risplenda più luminoso mentre contemporaneamente carica la batteria.

Un’altra futura aggiunta al progetto potrebbe essere un elemento di zinco piezoelettrico, che potrebbe produrre una corrente abbastanza forte da illuminare un LED da 9V.

Krasojevic ha conseguito il dottorato di ricerca nel 2003 e ha lavorato nell’ufficio di Zaha Hadid. Ha aperto il suo studio nel 2004 e molti dei suoi disegni sono esteticamente simili alle spirali della luce a LED di Gao.

Be the first to comment on "Margot Krasojevic e i LED ad induzione elettromagnetica sismica per i Gao Hotels a Ordos, nella Mongolia Interna e a Pechino"

Leave a comment