Mangiare insetti grazie alla stampa 3d

mangiare insettiUno scienziato  portoghese ha creato  una fonte di cibo quasi inesauribile da ingredienti primari che sono presenti in abbondanza in natura

Si tratta di una polvere ad alto contenuto proteico .Ottimo come nutriente e ottimo per l’ambiente perchè non mangiarla ?
Qui sta il problema : questo supercibo è fatta dalla pasta ottenuta da una miscela di  scarabei stercorari e grilli.Difficile convincere la gente ( almeno noi occidentali ) ad alimentarsi con insetti.

Ma ecco che una  designer portoghese , Susan Soares , grazie alla tecnologia della stampa 3D riesce a rendere gli insetti più appettibili. .

C’è un argomento totalmente razionale per mangiareinsetti . La Fao la  Food and Agriculture Organization delle Nazioni Unite ritiene che mangiare insetti è la giusta strategia di adottare , per alimentare tutta la popolazione mondiale in crescita, è necessaria una nuova fonte di cibo , e gli insetti sono presenti in ogni continente e in ogni clima e sono altamenti proteici. Dovremo diventare  entomofagi ,e gli allevamenti intensivi di insetti su scala globale potrebbero diventare la norma .

Ma visto che quasi tutti non sopportani di stare con un insetto nella stessa stanza figurarsi mangiarli .. Ma qui interviene la  Soares che  mascherare la pasta di insetto grazie ad una stampante 3d che produce wafer dolcetti e bisteccone allettanti almeno alla vista ,  anche se fatti di pasta di insetti.
Il pregiudizio di mangiare insetti è assolutamente irrazionale , e molte culture lo  fanno già normalmente . I francesi le Lumache , ma anche i crostacei come ostriche , gamberi e aragoste erano tutti una volta considerati disgustosi , e ora sono piatti prelibati .E i crostacei sono alla fine degli insetti acquatici.

Certo la Soares sa la stampa 3d ma  ci sono modi migliori per convincere la gente a mangiare insetti :e sicuramente friggerli e avvolgerli nella pancetta . E poi offrirli come gamberi strani e un modo dal risultato assicurato.

da time.com

 

Be the first to comment on "Mangiare insetti grazie alla stampa 3d"

Leave a comment