Lo specialista di ingegneria meccanica BAM si affida alla stampa 3D

Come annunciato da HP in un comunicato stampa, la BAM GmbH con sede a Weiden utilizza la tecnologia HP Jet Fusion per produrre portapezzi che vengono utilizzati durante il processo di produzione. Dalla movimentazione automatizzata del robot nella macchina di produzione alla spedizione del prodotto finale: la testa del dispositivo, prodotta per un noto cliente del settore dell’ingegneria degli apparati, è accompagnata attraverso l’intero processo dalla soluzione di trasporto auto-sviluppata.

Sin dalla sua fondazione nel 2011, l’azienda dell’Alto Palatinato ha unito sotto lo stesso tetto la produzione di precisione, la costruzione di macchine speciali e i servizi digitali. Oltre alla prototipazione e alla produzione in serie di componenti in metallo e plastica, l’azienda progetta, produce e vende soluzioni di automazione e assemblaggi meccanici e meccatronici. I componenti e le soluzioni di ingegneria meccanica di BAM sono utilizzati principalmente nella tecnologia medica, nell’ingegneria meccanica e impiantistica, nell’industria chimica, elettronica e dei sensori.

BAM GmbH sta anche digitalizzando la produzione con la piattaforma di produzione su richiesta mipart.com. Con pochi clic del mouse, i clienti possono ordinare e configurare i singoli componenti online. Per fare ciò, gli utenti caricano semplicemente il loro progetto come modello CAD sulla piattaforma online e il prezzo per il componente desiderato viene calcolato in tempo reale.

“Offriamo ai nostri clienti un processo a valore aggiunto completamente automatizzato e basato sull’intelligenza artificiale per l’ordinazione di singoli componenti, e questo dalla dimensione del lotto 1”, afferma Bauer. Solo poche settimane fa, BAM GmbH ha vinto il premio “SPEED PITCH per giovani imprese” con “mipart” nell’ambito degli HANNOVER MESSE Digital Days.

Parte del moderno parco macchine di BAM è la soluzione di stampa 3D HP Jet Fusion 4210, utilizzata nella produzione di portapezzi. Con una velocità di costruzione fino a 4.500 centimetri cubi l’ora e bassi costi dei materiali, HP Jet Fusion 4210 è particolarmente adatto per la produzione efficiente di piccole serie e la costruzione di prototipi industriali.

BAM utilizza il processo principalmente per la produzione di portapezzi. I requisiti sono enormi: peso morto minimo con carico massimo sulle travi. Per raggiungere questo obiettivo, le travi vengono ottimizzate topologicamente nel processo di pianificazione. Le forme risultanti possono essere facilmente prodotte utilizzando la stampa 3D, nonostante la geometria complessa. Un altro requisito per i trasportatori è la possibilità di montaggio automatico. Ciò avviene nel processo produttivo per mezzo di una pinza robotizzata. Una struttura a nido d’ape integrata assicura inoltre che l’acqua defluisca rapidamente e completamente, poiché molte delle parti vengono lavate nel supporto durante il processo.

“I componenti per i quali abbiamo principalmente bisogno delle travi sono costituiti da pezzi grezzi forgiati. Questi vengono utilizzati nei portapezzi e la macchina di produzione viene caricata automaticamente con questi supporti. Dopo il completamento sulla macchina, un robot posiziona i componenti nei portapezzi, questi vengono quindi lavati, compresi i portapezzi “, afferma Marco Bauer, amministratore delegato di BAM GmbH. Inoltre, i trasportatori possono essere utilizzati anche per il trasporto da e verso il trattamento superficiale. Dopo un’ulteriore fase di produzione e un nuovo lavaggio, i componenti vengono finalmente consegnati con i portapezzi in scatole.

Uno dei principali vantaggi è l’ottimizzazione dei costi tramite l’uso della tecnologia Multijet Fusion di HP. “Possiamo ottimizzare la produttività e anche trarre vantaggio dal risparmio di tempo. Rispetto alle griglie, i portapacchi hanno lo stesso prezzo, con la produzione dei portapezzi su HP Jet Fusion 4210 siamo molto più flessibili. Ciò significa che le travi possono essere riprodotte rapidamente e facilmente in loco, se necessario “, sottolinea Josef Wittmann, responsabile della produzione, BAM GmbH.

Be the first to comment on "Lo specialista di ingegneria meccanica BAM si affida alla stampa 3D"

Leave a comment