L’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) acquista da Nano Dimension la stampante 3D DragonFly Pro

Nano Dimension vende la stampante 3D DragonFly all’Istituto Italiano delle Tecnologie (IIT)

I tempi possono essere difficili per le performance finanziarie e azionarie, ma Nano Dimension sta procedendo nella sua crociata per digitalizzare la produzione di elettronica (si può credere che la produzione di componenti elettronici sia ancora un processo in gran parte analogico?). L’azienda israeliana ha venduto un altro del suo sistema di produzione additiva DragonFly Pro (portando il conto a 44) per l’elettronica alle nanotecnologie biomolecolari dell’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT). IIT è un istituto di ricerca leader in Italia specializzato nella promozione dello sviluppo tecnologico e dell’istruzione superiore in campo scientifico e tecnologico.

Lo staff dell’IIT è composto da oltre 1.700 persone provenienti da oltre 60 paesi, che lavorano insieme per condurre ricerche all’avanguardia in aree multidisciplinari come la robotica, la nanobiotecnologia, l’industria, la scienza computazionale e la medicina. La ricerca presso il Centro IIT per le nanotecnologie biomolecolari a Lecce è focalizzata sullo sviluppo di micro e nanotecnologie per il corpo umano e per l’ambiente, studiando e sfruttando nanomateriali e biomateriali e le loro interazioni su scala nanometrica.

“L’aggiunta di DragonFly Pro alla nostra struttura sarà un punto di svolta per i nostri ricercatori e sviluppatori, che stanno creando una nuova piattaforma di sviluppo che fornisce prototipazione rapida di dispositivi e microsistemi, che consente di produrre e incorporare la nostra tecnologia MEMS e l’elettronica indossabile in circuiti stampati multistrato personalizzati “, ha affermato Massimo De Vittorio, ricercatore senior e coordinatore del Centro per le nanotecnologie biomolecolari di IIT.

L’acquisto è stato agevolato da Cadlog , il rivenditore a valore aggiunto di Nano Dimension in Italia. “Abbiamo riscontrato un aumento di interesse per DragonFly di Nano Dimension in Italia e siamo entusiasti di vedere l’Instituto Italiano di Technologia guidare questa rivoluzione”, ha dichiarato Filippo d’Agata, amministratore delegato di Cadlog. “La produzione additiva di elettronica è efficiente e ci aspettiamo che abbia un impatto significativo nel formare la pietra angolare dell’industria 4.0”.

Nano Dimension 2017

“Siamo entusiasti di questa vendita, che riflette le esigenze delle principali istituzioni europee di ricerca di tecnologia all’avanguardia per lo sviluppo di applicazioni elettroniche di alto livello”, ha affermato Amit Dror, CEO di Nano Dimension. “L’Italia è tra i principali paesi europei nell’adozione delle tecnologie di settore 4.0, rendendo l’automazione di fabbrica più flessibile, riducendo gli sprechi e guidando l’innovazione di nuovi prodotti intelligenti e connessi. Con il sistema DragonFly, l’Istituto Italiano di Technologia sarà in grado di concentrarsi sulla creazione di un nuovo ecosistema di sviluppo che offra flussi di lavoro più agili, consentendo di sviluppare rapidamente PCB multistrato complessi per nuovi prodotti elettronici con architetti, geometrie e funzionalità esclusive. “

Il sistema di produzione additiva di precisione multi-materiale di DragonFly Pro consente ai progettisti di elettronica e ingegneri elettronici di stampare simultaneamente metallo conduttivo e polimero dielettrico, per la prototipazione interna e la produzione di piccoli lotti. Questa capacità accorcia in modo significativo i tempi di realizzazione dei progetti degli sviluppatori elettronici in quanto i prototipi PCB e altri circuiti funzionali possono essere creati attraverso la produzione additiva in poche ore anziché in settimane. Ciò consente all’utente di sperimentare un’agilità di prototipazione rapida senza precedenti per ottenere un maggiore valore sfruttando flussi di lavoro più efficienti e adottando nuove opportunità di progettazione entro cicli di sviluppo più brevi.

Con la necessità per i produttori di dispositivi elettronici, automobilistici, della difesa, dei consumatori e dei dispositivi medici di fornire una vasta gamma di componenti elettronici, la possibilità di prototipare circuiti stampati 3D in sole ore sul posto consente una rapida innovazione e un risparmio di tempo, indipendentemente dalla complessità del circuito . Il sistema DragonFly Pro di Nano Dimension offre possibilità illimitate per creare i prototipi elettronici densamente imballati necessari per l’iterazione di progetti intelligenti come sensori, antenne, dispositivi di interconnessione modellati e parti intelligenti personalizzate che costituiscono la base dell’elettronica di domani.

Be the first to comment on "L’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) acquista da Nano Dimension la stampante 3D DragonFly Pro"

Leave a comment