L’etichettatura automatica dei componenti con la nuova versione del software di stampa 3D 4D_Additive

La nuova versione del software di stampa 3D 4D_Additive consente

CT CoreTechnologie, il produttore del software di stampa 3D 4D_Additive, presenta una nuova funzione con la sua ultima versione del programma. Con questo, i componenti stampati in 3D possono essere etichettati automaticamente. Diamo un’occhiata alle opzioni associate.

CoreTechnologie ha equipaggiato il suo software di stampa 3D 4D_Additive con la funzione di etichettare automaticamente i componenti di stampa 3D, come spiega l’azienda in un comunicato stampa sulla rivista 3D illimitata. Abbiamo introdotto il software nel febbraio 2020 . I componenti stampati in 3D con etichetta automatica facilitano, ad esempio, la comprensione delle posizioni di produzione o l’aggiunta di numeri di identificazione dei componenti chiari e affidabili quando si utilizza la tecnologia di produzione additiva.

Le iscrizioni sono adatte, ad esempio, per trarre conclusioni sulla qualità della superficie specifica dello spazio di installazione o delle proprietà del materiale (immagine © CoreTechnologie GmbH).
La nuova funzione è nell’ultima versione 4D_Additive 1.2. contenere. Il numero di serie e il numero di identificazione possono essere generati e stampati automaticamente e come etichetta sui componenti, ad esempio a seconda della posizione sulla piattaforma di costruzione. Componenti etichettati come campioni di prova sono possibili senza un intenso lavoro manuale.

I contrassegni sono adatti per trarre conclusioni sulla qualità della superficie specifica dello spazio di installazione o sulle proprietà del materiale. L’uso di modelli CAD, i cosiddetti Solidi B-Rep, consente di definire la posizione dell’etichetta come desiderato.
Il modulo può anche creare più etichette su un corpo o una superficie. Le regole per questo dipendono dalla posizione nella direzione X, Y o Z. È possibile aggiungere automaticamente informazioni importanti come il baricentro, la posizione di produzione, la data o la dimensione del componente per l’etichettatura e la generazione di un numero ID.

Nel modulo è possibile impostare parametri come allineamento, altezza, rilievo o dimensione del carattere. Per questo è possibile utilizzare tutti i caratteri Windows installati. Una nuova versione del software è prevista per l’autunno 2020. L’utente dovrebbe quindi essere in grado di leggere informazioni sull’immagine come codici QR o codici ID da strumenti esterni e collegarli automaticamente ai componenti.

Be the first to comment on "L’etichettatura automatica dei componenti con la nuova versione del software di stampa 3D 4D_Additive"

Leave a comment