LA LEGA DI ALLUMINIO AD ALTE PRESTAZIONI DI AMAERO ENTRA NELLA FASE FINALE DI APPROVAZIONE DEL BREVETTO


Lo specialista Metal AM Amaero ha annunciato che la sua lega di alluminio per stampa 3D ad alte prestazioni, Amaero HOT Al, è entrata nella fase nazionale (quarta e ultima fase) dell’approvazione internazionale dei brevetti. Il brevetto è stato presentato nell’ambito del Trattato di cooperazione in materia di brevetti, in base al quale oltre 150 paesi partecipanti riconoscono un’invenzione e la proteggono attraverso un unico “brevetto internazionale”. In questo modo, l’inventore non deve eseguire più domande di brevetto per far riconoscere il proprio lavoro a livello globale.

Barrie Finnin, CEO di Amaero, afferma: “Nel corso di oltre mezzo secolo è stato svolto un lavoro significativo per migliorare la tolleranza al calore delle leghe di alluminio, per consentire loro di resistere a temperature operative più elevate senza degrado delle proprietà meccaniche. Oggi abbiamo una soluzione attraverso la lega di alluminio-scandio di recente sviluppo dell’azienda, Amaero HOT Al. ”

Le leghe di alluminio, sebbene leggere, tendono a non funzionare troppo bene in applicazioni in cui sono esposte a temperature superiori a 160 ° C. Si ammorbidiscono e invecchiano nel tempo, quindi vengono selezionati metalli più pesanti come acciaio o titanio. È qui che entra in gioco Amaero HOT (High Operating Temperature) Al.

La lega di nuova concezione ha un alto contenuto di scandio e può essere trattata a caldo e indurita dopo la stampa 3D, aumentando forza e durata. Lo scandio fornisce gran parte della resistenza a trazione del materiale e consente stabilità della lega fino a temperature nella regione di 260 ° C per periodi di tempo prolungati. È stato originariamente sviluppato dai ricercatori della Monash University , in Australia in collaborazione con Amaero, ma Amaero ora ha diritti di licenza globali esclusivi per la lega.

HOT Al sarà parte integrante dell’offerta futura dell’azienda alla sua vasta lista di clienti industriali. Oltre al suo utilizzo nella produzione additiva, la lega può essere utilizzata anche con metodi più convenzionali come estrusione, forgiatura e fusione. Con HOT Al, Monash University ha ora sviluppato e concesso in licenza due leghe ad alte prestazioni che sono entrate nella fase di brevetto nazionale.

L’alluminio è il terzo elemento più abbondante nella crosta terrestre ed è solo ⅓ denso come l’acciaio. Di conseguenza, le leghe di alluminio sono comunemente utilizzate per componenti aerospaziali come serbatoi di gas saldati e pannelli del cruscotto. Le leghe di al-scandio, in particolare, sono state brevettate per la prima volta nel 1971 e sono state utilizzate in aviazione, aerospaziale, reattori nucleari e scambiatori di calore. Più recentemente, possono anche essere trovati in attrezzature sportive come racchette da tennis e telai per biciclette.

L’alluminio per la stampa 3D in metallo sta assistendo a un flusso di sviluppo della lega. All’inizio di quest’anno, il produttore DED Optomec ha annunciato un avanzamento delle capacità materiali delle sue stampanti 3D LENS. I sistemi Optomec ora possono essere utilizzati per depositare qualsiasi lega di alluminio , compresi quelli recentemente sviluppati con proprietà migliorate per la produzione additiva. Altrove, QuesTek Innovations ha iniziato a lavorare allo sviluppo di una nuova materia prima in alluminio in collaborazione con il Centro aerospaziale tedesco . La lega presenterà un’elevata resistenza a temperature elevate tra 200 ° C e 300 ° C e potrebbe persino sostituire il titanio per alcune applicazioni.

Be the first to comment on "LA LEGA DI ALLUMINIO AD ALTE PRESTAZIONI DI AMAERO ENTRA NELLA FASE FINALE DI APPROVAZIONE DEL BREVETTO"

Leave a comment