La fotografo francese Mathieu Stern usa un obiettivo di ghiaccio

Il fotografo utilizza la stampa 3D per creare un obiettivo fotografico fatto di ghiaccio
I fotografi amano sperimentare con diversi tipi di attrezzature: fotocamere vecchio stile come le telecamere pinhole , ad esempio, o lenti stampate in 3D. La fotografo francese Mathieu Stern, tuttavia, potrebbe aver fatto qualcosa che nessun altro fotografo ha mai fatto prima: ha creato una macchina fotografica con una lente fatta di ghiaccio. Non solo ghiaccio, ma ghiaccio da un iceberg in Islanda.

La Stern ha dovuto modificare la sua fotocamera Sony per contenere la lente di ghiaccio, e ciò ha comportato la creazione di un corpo di lente stampato in 3D. Ha lavorato al progetto per sei mesi per ottenere la giusta forma e la distanza di messa a fuoco prima di partire per l’Islanda.

“I ghiacciai islandesi impiegano 10.000 anni per purificare le particelle all’interno del ghiaccio, e voglio usare questa incredibile potenza per creare un obiettivo chiaro”, ha detto.

Finì a Diamond Beach, un luogo chiamato per caso per la ricerca di chiarezza di Stern. La spiaggia si trova a circa 200 miglia a est di Reykjavik, la capitale dell’Islanda, ed è stato lì che Stern ha trovato il suo iceberg perfetto. Usando un produttore di palle di ghiaccio, iniziò a lavorare per estrarre una mezza sfera di ghiaccio dall’iceberg. Il processo è stato un po ‘più difficile di quanto non fosse stato quando si allenava a casa. Nella sua cucina, Stern è stato in grado di creare una lente di ghiaccio in circa cinque minuti: in spiaggia, ci sono voluti più di 45 minuti. I suoi primi quattro pezzi si sono spezzati, ma alla fine il quinto si è tenuto insieme, e Stern lo ha inserito nel suo portaobiettivo stampato in 3D.

Poi è arrivato il momento di riprendere alcune immagini. Stern aveva solo 60 secondi per scattare le sue fotografie prima che l’obiettivo si fondesse.

“Finalmente l’ultima lente ha funzionato, e sono rimasto stupito dalle immagini che ho visto sul mio schermo”, ha detto Stern. “Ovviamente non sono nitidi o puliti come un obiettivo moderno, ma sono sorprendenti quando sai che è solo un pezzo di ghiaccio a focalizzare la luce. Forse è stato un sacco di lavoro per un mucchio di foto sfocate, ma sono rimasto stupito dalla bellezza delle immagini “.
Le immagini sono davvero belle – nebbiose, surreali e quasi spettrali. Fortunatamente, si trovava già in una posizione magnificamente bella, così ha appena indicato e spezzato e si è ritrovato con le immagini soft-focus degli iceberg e delle persone che si muovevano tra loro.

Stern non è l’unico a utilizzare la stampa 3D per hackerare una fotocamera in modo creativo. I produttori hanno utilizzato la tecnologia per creare tutto, dalle telecamere  a pellicola reinventate alle telecamere per disabili. Ora che tutti hanno telecamere disponibili sugli smartphone, le attuali macchine fotografiche sono viste da molti come obsolete – ma i fotografi seri chiedono di dissentire. È affascinante osservare una nuova tecnologia utilizzata per reinventare una vecchia tecnologia; La stampa 3D consente a fotografi e hobbisti di creare telecamere che sarebbe stato estremamente difficile, se non impossibile, creare con qualsiasi altro mezzo.

Il lavoro di Stern con la fotografia va ben oltre il suo più recente progetto di lente di ghiaccio. Puoi vedere più delle sue bellissime immagini e leggere dei suoi altri progetti sul suo sito web .

Be the first to comment on "La fotografo francese Mathieu Stern usa un obiettivo di ghiaccio"

Leave a comment