Keith Murphy fondatore ed ex CEO di Organovo contrario alla fusione con Tarveda

L’ex CEO di Organovo sollecita gli azionisti a non fondersi con Tarveda

Ottenere un vantaggio competitivo è al centro della maggior parte delle aziende. Questo è il motivo per cui il mondo finanziario ha una sezione dedicata esclusivamente allo studio del retroscena di fusioni e acquisizioni (M&A). Tra il 1893 e il 1904, la prima ondata di fusioni e acquisizioni divenne comunemente noto come il “grande movimento di fusione” nel panorama economico americano, in particolare nel settore manifatturiero. Da allora abbiamo fatto molta strada e le due parole sono diventate piuttosto consolidate tra gli esperti finanziari e i guru dell’economia poiché hanno trovato decisamente M&A come un modo per aumentare le quote di mercato, eliminare la concorrenza o aumentare la diversificazione del business. Tuttavia, contrariamente a quanto la maggior parte della gente pensa, e secondo un rapporto di Harvard Business Review , il tasso di fallimento per M & As è tra il 70% e il 90%. E uno studio KPMGdeterminato in particolare che l’83% delle operazioni di fusione non ha favorito i rendimenti degli azionisti. Significa che non sono la scelta migliore per la maggior parte delle aziende. Questo potrebbe essere il caso del pioniere della bioprinting Organovo .

Lo scorso gennaio, la società ha annunciato una fusione con Tarveda Therapeutics , un’azienda biofarmaceutica di livello clinico privata. Tuttavia, al momento, il fondatore ed ex amministratore delegato (CEO) di Organovo, Keith Murphy, ha parlato contro l’unione delle forze con Tarveda come parte di un’alternativa strategica nello sviluppo del suo tessuto epatico umano per i trapianti. E proprio questo lunedì, Murphy ha deciso di rilasciare una nuova lettera agli azionisti, scoraggiandoli a votare a favore della proposta fusione con Tarveda, sostenendo che la posizione finanziaria dell’azienda è “lugubre” così come la “mancanza di sinergie” della società e “altamente prospettive future discutibili “, rafforzando ulteriormente il motivo per cui una fusione sarebbe un risultato terribile per gli azionisti di Organovo.

Secondo i termini dell’accordo originale, annunciato nel rapporto annuale della società pubblicato nel dicembre dello scorso anno, Tarveda si sarebbe fusa con una consociata interamente di proprietà di Organovo in una transazione di tutte le azioni e al termine della fusione, la società fusa avrebbe operato con il nome Tarveda Therapeutics e il commercio sul mercato azionario Nasdaq con il simbolo ticker TVDA. Senza alcuna menzione della tecnologia di bioprinting di Organovo, ci siamo lasciati a chiederci in quel momento se la tecnologia pionieristica della società e le attività di ricerca sarebbero cessate di esistere.

Proprio come a gennaio, questa nuova lettera fornisce dettagli di ciò che Murphy ritiene sbagliato in Tarveda, descrivendola persino come una società che “possiede una tecnologia poco attraente che ha bisogno di un salvataggio, tramite una fusione inversa, solo per sopravvivere”.

L’insistenza di Murphy sugli azionisti di votare “contro” la fusione è abbastanza valida poiché la fusione effettiva è ancora soggetta alle consuete condizioni di chiusura, il che significa che la fusione richiede ancora l’approvazione degli azionisti. Lo scorso dicembre, le direttive Organovo sospettavano che la fusione sarebbe stata completata alla fine del 2020; tuttavia, gli azionisti possono essere persuasi in entrambi i modi in questo gioco di attesa.

Sebbene personalmente legato alla società di biotecnologie, Murphy decide di adottare questa drastica misura per parlare direttamente con le parti interessate, descrivendo, non solo, la “posizione finanziaria debole di Tarveda con tecnologia poco entusiasmante e prospettive poco attraenti”, ma riconoscendo anche che Organovo è oggi “in la sua posizione precaria a causa della recente cattiva gestione. ” Conclude che crede fermamente che “la transazione sostenuta irrazionalmente dal Consiglio è totalmente contraria al migliore interesse degli azionisti”.

Stanno emergendo startup di bioprinting e l’interesse dei ricercatori per la tecnologia in tutto il mondo sta aiutando molte aziende a competere per sviluppare macchine migliori o aggiornare quelle di successo in precedenza. Organovo è stata una delle grandi forze trainanti della tecnologia di bioprinting negli anni 2000. Tuttavia, recentemente altre società hanno dimostrato di avere più successo, mentre il prezzo delle azioni di Organovo è stato depresso negli ultimi cinque anni, passando da 5,04 USD il 6 giugno 2015 a 0,27 USD il 25 marzo 2020.

Su quest’ultimo punto, Murphy sostiene nella sua lettera che “le scorte di Organovo sono state un porto relativamente più sicuro, in linea con il NASDAQ in generale. Considerando che Organovo ha una protezione naturale al ribasso a causa del suo valore vicino al suo valore contabile, credo che aspettare – e non consumare una fusione sconsiderata – possa essere il corso migliore fino a quando non sarà passata l’attuale tempesta [cioè, il nuovo coronavirus che è iniziato a dicembre 2019 ].” Ha anche suggerito che, al contrario, “Tarveda è una società che necessita di capitale aggiuntivo oltre all’attuale liquidità di Organovo al fine di finanziare gli studi clinici a un punto di successo”.

Nell’aprile 2017 Murphy si è dimesso da CEO di Organovo per creare una nuova società, Viscient Biosciences , per sviluppare farmaci usando tessuti bioprintati umani 3D. Tuttavia, è rimasto vicino a Organovo come presidente del consiglio di amministrazione e consulente aziendale, anche proponendo una fusione ad un certo punto tra Viscient e Organovo per sbloccare il potenziale di bioprinting 3D.

Infatti, Murphy sostiene nella sua lettera che “la mia valutazione non è influenzata dalla decisione del Consiglio di non perseguire una fusione con Viscient Biosciences (” Viscient “). Mentre sono fermamente convinto che il Consiglio non sia riuscito a creare valore per gli azionisti quando ha respinto quella che avrebbe potuto essere una fusione molto sinergica con Viscient, sono pienamente in linea con voi e riconosco che ci sono molti altri partner di combinazione fattibili là fuori. Tuttavia, Tarveda non è affatto un partner commerciale allettante. “

Alcune altre ragioni per cui Murphy ha trovato scoraggiante contro la fusione riguardano la perdita di Tarveda del suo Chief Scientific Officer (CSO) di lunga data, che è stato anche Presidente della Ricerca e Sviluppo, nel 2019, che ha considerato “a malapena il segno di una tecnologia forte” come la traiettoria al ribasso di Tarveda a seguito di precedenti precedenti di scarsi investimenti e che la società stava esaurendo i fondi alla fine del 2019, senza fondi di venture capital o investitori del mercato pubblico apparentemente desiderosi di investire.

Tarveda, con sede nel Massachusetts, si è concentrata sullo sviluppo di Pentarin, una medicina oncologica di precisione che accumula selettivamente carichi utili contro il cancro all’interno di tumori solidi. La società afferma che, a seguito della chiusura della fusione, intende continuare a concentrarsi sull’avanzamento di due programmi di oncologia in fase clinica, PEN-866 e PEN-221, e sull’ulteriore sviluppo di nuovi coniugati dalla sua piattaforma proprietaria di coniugati in miniatura.Inoltre, alla chiusura della fusione, hanno stimato che la società combinata disporrà di circa 35 milioni di dollari di liquidità che dovrebbero fornire finanziamenti sufficienti nella seconda metà del 2021 per raggiungere importanti traguardi sui dati clinici in arrivo su entrambi i programmi clinici.

Tuttavia, verso la fine della lettera, Murphy offre altre tre opzioni che considera superiori alla transazione Tarveda:

Il Consiglio può abbandonare la fusione per concentrarsi nuovamente sulla crescita organica tramite bioprinting.
Il Consiglio dovrebbe ricostituire i suoi membri in modo tale che se il Consiglio non vede il valore dell’opportunità di bioprinting di Organovo a seguito di una fusione abbandonata o sconfitta, dovrebbe dimettersi.
Il Consiglio può eseguire un processo alternativo strategico migliorato e, anziché combinarsi con una società in ritirata, a corto di capitale e che può solo accumulare diversi mesi di denaro in connessione con la fusione, il Consiglio potrebbe ammettere il suo errore e mirare a trovare un partner combinato che ha progressi di tendenza al rialzo di qualsiasi tipo o la capacità di sfruttare la tecnologia di bioprinting di livello mondiale dell’azienda.
Mentre Murphy conclude le sue argomentazioni, esorta gli azionisti a rivedere da vicino i termini della fusione, considerando che sono “basati su speranze e speculazioni su prodotti e sviluppi che ritengo che le circostanze dimostrino non siano stati in grado di interessare i fondi di investimento e che abbiano già perso sostegno da parte di fondi VC [venture capital] “. Ritiene inoltre che il “Consiglio non abbia guadagnato il diritto di far credere agli azionisti il ​​proprio giudizio o le proprie raccomandazioni in merito a tale fusione. Il record del consiglio di distruzione del valore parla da solo. “

La piattaforma tecnologica di bioprinting 3D di Organovo un tempo conduceva studi sul tessuto epatico stampato in 3D, che era determinato anche per essere in grado di sopravvivere e funzionare all’interno di un soggetto di sperimentazione sugli animali . Tuttavia, oltre il 2017, è stato difficile trovare rapporti sulla ricerca biotecnologica di Organovo e la società ha iniziato a scivolare sotto il radar. Immediatamente dopo che Murphy si è dimesso da CEO, le azioni di Organovo sono diminuite del 5,2% e un anno dopo è sceso di oltre il 28% quando gli investitori hanno iniziato a diventare impazienticon il lento ritmo di crescita dell’azienda per la sua piattaforma e prodotti tecnologici, che ha continuato a esaurire le riserve di cassa. La società affronta un futuro incerto e questa nuova lettera fa luce su una fusione che potrebbe o non potrebbe accadere. Ad ogni modo, gli azionisti dovranno prendere la loro decisione. Murphy ha già. Se desideri leggere la lettera di Keith Murphy, segui questo link .https://www.globenewswire.com/news-release/2020/03/23/2005028/0/en/Organovo-Holdings-Founder-Issues-Letter-Regarding-Alternative-Paths-to-Illogical-Merger-With-Tarveda-Therapeutics-to-Stockholders.html

Be the first to comment on "Keith Murphy fondatore ed ex CEO di Organovo contrario alla fusione con Tarveda"

Leave a comment