ITK ENDOPRINT e il brevetto per migliorare gli impianti dentali

ITK ENDOPRINT HA BREVETTATO UN PRODOTTO CHE HA FATTO UNA SVOLTA NELL’ODONTOIATRIA CHIRURGICA
FINO A POCO TEMPO, OTTENERE UN BEL SORRISO ERA MOLTO PROBLEMATICO E RISCHIOSO PER I PAZIENTI CON UNA MASCELLA SDENTATA CHE SOFFRIVA DI ATROFIA DEI TESSUTI MOLLI E OSSEI. ORA ESISTONO GUIDE INDIVIDUALI CHE CONSENTONO DI ESEGUIRE CON MINOR RISCHIO LE OPERAZIONI DI RIALZO DEL SENO E DI IMPIANTO DI PROTESI E DI RIDURRE LA DURATA DELL’INTERVENTO PIÙ VOLTE RISPETTO A QUELLE ESEGUITE IN PRECEDENZA.

Durante lo studio, è stato osservato un gruppo di 10 pazienti con i difetti del tessuto osseo indicati. Dopo l’operazione, tutti i pazienti mostrano dinamiche positive e il processo di recupero è più semplice e veloce: la riduzione dei tempi di operazione grazie all’uso di un nuovo prodotto gioca un ruolo importante nel raggiungimento di tale risultato, ha affermato la società in un comunicato stampa.

In precedenza, i medici utilizzavano i risultati della risonanza magnetica / TC e l’impronta della mascella per pianificare e preparare l’operazione senza collegarli tra loro. Endoprint Innovative Technology Company ha combinato i dati diagnostici, semplificando il lavoro dei medici che utilizzano tecnologie di modellazione 3D. Il modello 3D dell’area operata, abbinato all’impronta scansionata, permette di applicare virtualmente la guida al rilievo dell’osso e dei tessuti molli contemporaneamente, assicurando il rispetto sia della struttura ossea che del rilievo della mucosa, che ne garantisce l’esatta posizione sulla mascella durante l’operazione. Inoltre, la guida consente di eseguire tutte le procedure necessarie utilizzando un solo prodotto.

Le operazioni con la nuova guida sono state eseguite da un chirurgo maxillo-facciale di San Pietroburgo Sevinj Aliyeva:

“Il prodotto viene messo sulla mascella come un paradenti da boxe ed è fissato saldamente ai denti rimanenti o nella parte più sottile della mucosa viene fissato con viti speciali in modo da non ferire il paziente. Questo metodo è indolore e allo stesso tempo fissa in modo affidabile la guida, impedendone lo spostamento durante l’operazione. innesto osseo, l’operazione sulla mucosa viene eseguita senza ulteriori incisioni. Se sono ancora necessarie le incisioni, le eseguiamo solo nel punto in cui il tessuto osseo deve essere aumentato, poiché la guida consente di vedere durante l’operazione quanto è necessario l’innesto osseo. calcoliamo in anticipo quando il computer pianifica l’operazione.

Le linee guida precedenti avevano solo una funzione: ad esempio, potevano impostare la direzione ma non potevano impostare la profondità o non si adattavano alla perforazione pilota. Durante l’operazione, è stato necessario cambiare le guide quando si cambia lo strumento, il che ha portato allo spostamento dello strumento. In tali casi, anche le più piccole imprecisioni potrebbero portare alla penetrazione della fresa nel nervo, nel seno o nelle cavità interne dell’osso. Ora è possibile creare modelli per qualsiasi sistema di impianto, indipendentemente dal tipo. Sono molto facilmente modificabili per qualsiasi quadro clinico e qualsiasi volume di intervento chirurgico, tenendo conto delle caratteristiche anatomiche di un particolare paziente. Ora possiamo operare su quasi tutti i difetti su qualsiasi mascella “.

Il modello tridimensionale permette di determinare le caratteristiche individuali dell’osso e dei tessuti molli del paziente per poter eseguire l’operazione senza “sorprese”. Prende in considerazione i luoghi in cui passano i nervi, la presenza di vuoti e la loro posizione, nonché l’atrofia del tessuto osseo e il sollievo della mucosa. Inoltre, su un modello 3D, i bioingegneri determinano tutte le caratteristiche del tessuto osseo, il che significa che possono indicare con precisione la posizione, la direzione e la profondità dei fori di perforazione.

Grazie agli sforzi congiunti del Dr. Sevinj Aliyeva e di Endoprint ITC:

Le operazioni sono diventate minimamente invasive e molto meno traumatiche delle operazioni precedenti.
La durata dell’operazione e il numero di suture necessarie sono stati ridotti.
Con le tecnologie di modellazione 3D, la chirurgia può essere eseguita in sicurezza anche nelle zone più assottigliate della mascella.
Secondo Nikolay Krainov, Head of Endoprint ITC: “Con l’aiuto della modellazione 3D, riusciamo a prendere in considerazione tutti i dettagli e le caratteristiche individuali di ogni paziente ed evitare completamente lo spostamento della fresa e il suo affondamento in una fragile struttura ossea. Insieme al Dr. Sevinj Aliyeva, ci siamo riusciti sviluppare una tecnica con la quale restituire un bel sorriso a chi non lo riteneva più possibile. Crediamo sinceramente che una tale tecnica sarà utile ai dentisti e ai loro pazienti “.

Be the first to comment on "ITK ENDOPRINT e il brevetto per migliorare gli impianti dentali"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi