Ispace Technologies Inc Start Up Giapponese raccoglie 90 milioni di dollari per portare la pubblicità sulla luna

La Start Up Giapponese  Ispace Technologies Inc . ha raccolto con successo 90 milioni di dollari di investimenti attraverso un round di finanziamento della serie A. La compagnia dice che il finanziamento gli consentirà di lanciare un’astronave nell’orbita lunare entro il 2019 e, infine, di offrire un “servizio di proiezione di mappe” pubblicitarie sulla superficie lunare.

iSpace, fondata nel 2013 da Takeshi Hakamada, è un’ambiziosa compagnia di esplorazione spaziale che ha le sue idee sulle risorse disponibili sulla luna e nello spazio. Nello specifico, l’azienda utilizza tecnologie di stampa 3D per sviluppare micro-robot in grado di trovare risorse sulla luna che potrebbero consentire agli esseri umani di rimanere e magari anche di stabilirsi sulla luna.

Come dice la società di Tokyo, “Il nostro obiettivo principale è localizzare, estrarre e consegnare ghiaccio lunare ai clienti nello spazio cis-lunare.” Lo spazio cis-lunare, per chi non lo conosce, si riferisce all’area tra la luna e la terra .

Il recente round di investimenti, che ha visto raccogliere 90 milioni di dollari , è stato guidato da Japan Airlines Co. e Tokyo Broadcasting System Holdings Inc. e comprendeva la Development Bank of Japan, Konica Minolta, Shimizy, Real Tech Fund, KDDI, Suzuki Motor, SPARX, Dentsu e Toppan Printing.

Come accennato, il nuovo finanziamento consentirà a iSpace di lanciare due missioni spaziali. La prima  sarà quella di inviare un’astronave in orbita lunare entro il 2019, e il secondo vedrà quella stessa nave atterrare sulla Luna nel 2020. Gli investitori della compagnia forniranno anche supporto e tecnologie per le missioni, tra cui un servizio di mappatura di proiezione, che sarà una sorta di  pubblicità visibile sulla superficie lunare.

Attualmente, iSpace utilizza una gamma di processi innovativi, come la stampa 3D, per creare micro-robot a basso costo progettati per esplorare la superficie lunare, raccogliere dati sulle risorse e persino estrarre risorse, come il ghiaccio lunare. Questi piccoli robot, prototipati utilizzando la stampa 3D e pronti all’uso, hanno il potenziale per esplorare la luna più velocemente e in modo più economico rispetto ai grandi rover.

In “2040 Vision Movie” di iSpace, i piccoli rover moon vengono dispiegati sulla luna per trovare il ghiaccio, che viene poi trasportato alle macchine di elaborazione che separano l’idrogeno e l’ossigeno nell’acqua per creare energia. Questa energia, a sua volta, potrebbe consentire di stabilire una stazione di rifornimento sulla Luna che, lungo la linea, consentirebbe di avere voli programmati per la luna e, in ultima analisi, la colonizzazione della luna.

Tornando al presente, tuttavia, iSpace si sta preparando per le sue prime missioni. “Volevamo essere sicuri che il nostro finanziamento per le prossime due missioni fosse a posto”, ha dichiarato Takeshi Hakamada, fondatore di iSpace. “Attraverso queste due missioni, convalideremo la nostra tecnologia per atterrare sulla luna in sicurezza. Dopo aver convalidato la tecnologia, entreremo nel settore dei trasporti lunari. ”

iSpace, come parte del Team HAKUTO, è anche finalista per il premio da 30 milioni di dollari di Google Lunar XPrize, che sta cercando di sostenere le missioni di sbarco sulla luna finanziate da privati. L’azienda innovativa prevede che entro il 2040 la luna potrebbe avere già una popolazione di circa 1.000 persone e un’industria turistica significativa in grado di portare  10.000 visitatori ogni anno.

Be the first to comment on "Ispace Technologies Inc Start Up Giapponese raccoglie 90 milioni di dollari per portare la pubblicità sulla luna"

Leave a comment