Innervision 3d la bicicletta stampata in 3d da Matt Clark con un nuovo concetto di telaio interno più rigido e più leggero

Quando si tratta di bicicletta, ci sono due estremi dello spettro di visione ; quelli che la usano di tanto in tanto a livello amatoriale, e  quelli che prendono la bicicletta estremamente sul serio. Questi ultimi sono di solito le persone che spendono migliaia e migliaia di dollari per biciclette di qualità, attrezzature e quant’altro. Ogni grammo pesa su  una bicicletta è un altro grammo che deve essere spinto.Innervision la bicicletta stampata in 3d di Matt Clark 05 Questo è il motivo per cui noi vediamo le aziende di biciclette provare tutto il possibile per aumentare la potenza trasmessa ,  e per diminuire il peso.  Allo stesso tempo se la trasformazione della forza è importante, anche il design   dell’aerodinamica potrebbe essere più penalizzante del peso stesso-

Matt Clark, ha preso tutte queste cose in considerazione e ha creato la sua bicicletta Innervision. La   bicicletta Innervision è unica non per il fatto che la sua struttura sia stampato in 3D. Abbiamo già visto delle biciclette stampate in 3d, e in effetti stanno crescendo di numero.

“Il concetto  è di razionalizzare la produzione di biciclette con metodi e materiali che possano effettivamente ridurre i costi e migliorare la qualità Clark sostiene che. “Il design del telaio interno permette una  costruzione leggera, ma estremamente rigida grazie  alla stampa 3D. Ogni parte  verrà stampata verticalmente per produrre i pezzi di design del telaio interno e la superficie esterna contemporaneamente. Naturalmente questo processo fornirà precisione ben oltre i metodi attuali. Inoltre, il telaio non richiederà verniciatura, saldatura o trattamenti termici come le bici in alluminio tradizionali “.

Questo non è un progetto nato in una notte per Clark. In realtà ha affinato il suo metodo unico di fabbricazione per questi telai di bicicletta dal 2008, e ora si sente grazie alla stampa 3D ad un punto in cui la fabbricazione dei suoi telai può essere notevolmente migliorata.

Clark ritiene che le offerte 3D siano di gran lunga, il miglior metodo di produzione di un design rigido senza soluzione di continuità. Il progetto prevede di essere stampato  utilizzando la fibra di vetro rinforzata in polipropilene – idealmente  anche riciclati.

“Ho consultato  3D Systems, che ha dichiarato di avere le macchine e la capacità di stampare i telai delle mie biciclette ,”  ci dice Clark . “Attualmente, la maggior parte degli oggetti stampati in 3d  sono forme solide, mentre il mio metodo utilizza la tecnologia per creare un design, un nucleo strutturalmente ottimizzato per fornire resistenza e leggerezza. Ovviamente, questo metodo ha il potenziale per estendersi oltre la fabbricazione delle biciclette “.

Clark ritiene che le aziende come Local Motors potrebbero trarre grandi vantaggi dal suo Design “Innerframe” di telaio interno nel produrre le proprie auto , piuttosto che utilizzare il metodo più tradizionale di “forma solida” stampata in 3D.

Il disegno del telaio interno è come una struttura innovativa che comprende la triangolazione e i fasci sagomati che agiscono per aumentare la resistenza, mentre allo stesso tempo distribuisce strategicamente il peso. Utilizzando SolidWorks, Clark riesce a ottimizzare al meglio il peso degli oggetti stampati in 3d . Questa ottimizzazione consentirà al telaio interno di variare di spessore tutta la struttura, permettendo a Clark di personalizzare la  resistenza e il  peso.

“Ad oggi, il metodo più vicino utilizzato nel settore della bicicletta è la schiuma di riempimento di un telaio in fibra di carbonio”, ha detto Clark. “Ovviamente, tale metodo non è ottimale.”

” I  costi elevati della macchina,per stampare in 3d un telaio per adulti  porta al fatto che sarà realizzato solo da un produttore di stampa 3D dedicato. Tuttavia, i costi delle macchine diminuiranno e credo che i consumatori potranno finalmente avere la possibilità di acquistare una licenza di progettazione di un telaio direttamente ne proprio negozio di bici e stamparlo in loco”.

Il prototipo attuale (si vede nell’immagine con la cornice bianca) pesa circa 10,5 chili, ma la versione stampata in 3d che Clark prevede di fabbricare peserà molto meno.

“Il prototipo di telaio è in  polipropilene da 3/8 di pollice non rinforzato più i foderi posteriori rinforzati col polipropilene”, ha detto Clark. “La versione finale sarà interamente in plastica rinforzata, utilizzando  sezioni sottili per il telaio interno.”

Clark per ora non riesce ancora a valutare un prezzo a cui queste biciclette saranno vendute , ma   ha intenzione di avere a disposizione entro la fine di quest’anno prototipi e listino prezzi. La sua speranza è che entro un breve lasso di tempo, i costi della macchine diminuiscono e la stampa 3D diventi sempre più popolare, in modo che i consumatori siano in grado di acquistare una licenza di progettazione telaio al loro negozio di bici.

Be the first to comment on "Innervision 3d la bicicletta stampata in 3d da Matt Clark con un nuovo concetto di telaio interno più rigido e più leggero"

Leave a comment