In Malesia un impianto maxilo facciale stampato in 3d impiantato su una paziente

Alla University  Malaysia Kebangsaan, il dottor Mohd Nazimi Abd Jabar esperto di chirurgia orale e maxillofacciale  ha recentemente usato una  protesi facciale stampata in 3d per correggere i danni causati ad una paziente coinvolta in un incidente d’auto.Impianto facciale stampato in 3d In collaborazione con  Materialise Malesia, Nazimi  ha effettuato  il primo intervento di questo tipo in Malesia, per impiantare una struttura  stampata 3d per riparare le fratture facciali della donna. Il processo ha utilizzato un software di progettazione 3D – e un  dispositivo in titanio stampato in 3d su misura – per ricostruire il cranio intorno all’occhio sinistro della paziente. Il risultato è stato non solo neo miglioramenti cosmetici, ma ha contribuito ad alleviare il dolore .

“Con i semplici raggi X, si ottiengono solo una quantità limitata di informazioni, che non sono sufficienti per avere un’analisi accurata della patologia del paziente e visualizzare l’entità della crescita tumorale o i danni alle ossa di un paziente”, dice Nazimi. “Con il 3D, è possibile ottenere una migliore comprensione dell’anatomia unica del paziente e il rapporto tra ossa, tessuti molli, e altre strutture interne.”

Lavorando in collaborazione con i tecnici, il medico e la sua squadra hanno praticamente visualizzato la struttura facciale della paziente in 3D utilizzando i dati MRI e CT  del paziente. L’intervento è stato programmato e l’impianto è stato progettato e realizzato per adattarsi alle dimensioni esatte del viso del paziente.

Oltre ad una protesi che nelle dimensioni si adatta perfettamente c’è un ulteriore vantaggio . A differenza degli impianti tradizionali del viso, le protesi facciali stampate in 3d sono più porose e di minor peso, ma sono molto resistenti oltre che confortevoli per i pazienti.

“Si può facilitare la crescita delle ossa naturali. È stato progettato per affrontare i cambiamenti di temperatura ed è resistente agli urti, ” spiega Nazimi. “Dal momento che il dispositivo è stato progettato specificamente per la paziente, è stato facile per me  impiantarlo, risparmiando tempo in sala operatoria, oltre a ottenere risultati migliori. Quando un chirurgo, conosce le dimensioni esatte di una incisione e le posizioni esatte dei danni  la qualità dei risultati chirurgici è sicuramente migliore. ”

Be the first to comment on "In Malesia un impianto maxilo facciale stampato in 3d impiantato su una paziente"

Leave a comment