il team ETSEIB Motorsport l’auto Formula Student e la stampante 3d BCN3D Sigmax a doppio estrusore

Il team di Formula Student usa la stampa 3D per produrre rapidamente la sua auto da corsa.

C’è stato un aumento negli ultimi anni delle squadre di studenti che si sono rivolte alla stampa 3D per migliorare i loro prototipi prima di scendere in pista pista . Il concorso annuale di Formula Student , organizzato dall’Istituto di ingegneri meccanici nel Regno Unito, promuove l’ingegneria e mette in gara squadre studentesche universitarie di tutto il mondo l’una contro l’altra per progettare, costruire, testare e gareggiare su auto da corsa in stile formula su piccola scala.

Quaranta ingegneri industriali del Politecnico della Catalogna (UPC) costituiscono il team ETSEIB Motorsport , che ha progettato veicoli da corsa in stile Formula per 10 anni consecutivi. Per i primi quattro anni di competizione del team hanno prodotto auto a combustione, ma da allora hanno costruito auto elettriche.

Quest’anno il team, uno dei più esperti al concorso, ha voluto far decollare la propria flusso di lavoro, e ha invitato Barcellona -based  BCN3D Technologies , e la sua grande,  stampante 3D Sigmax a doppio estrusore  , per l’assistenza.

Marc Felis, Marketing Manager delle tecnologie di BCN3D, ha dichiarato che la società ha recentemente pubblicato un interessante caso d’uso in collaborazione con ETSEIB Motorsport Formula Student su come la stampa 3D li sta aiutando a produrre parti finali direttamente assemblate sull’auto formula stessa e per la convalida del design durante la fase di progettazione. ”
Da allora il team ha aggiunto la stampa 3D desktop FFF nelle sue operazioni quotidiane, il che ha sicuramente accelerato i processi di progettazione e fabbricazione per i componenti montati sulla vettura, oltre a ridurre i tempi e i costi. Grazie all’ open source Sigmax in-house, la fase di validazione di progettazione del team è migliorata – i tecnici migliorano  i tempi di validazione e di iterazione da stampa 3D CAD loro disegni durante la notte. Ciò significa che il team ETSEIB Motorsport non deve più dipendere da fornitori esterni per la fabbricazione di componenti, quindi può dedicare più tempo a pensare a nuovi concetti e idee.

La stampa 3D consente inoltre al team di stampare parti 3D, come condotti dei freni, fascette per cavi e volante, direttamente montate sulla macchina da corsa; gli ingegneri persino stampi stampati in 3D per realizzare pezzi in fibra di carbonio. La stampante Sigmax 3D di BCN3D ha consentito al team di godere di una maggiore efficienza nelle iterazioni delle parti finali e di ottimizzare la produzione in un flusso di lavoro più diretto.

La Sigmax è stata selezionata per il suo ampio volume di stampa 420 x 297 x 210 mm. Il team poteva facilmente adattarsi a certe parti dell’auto sulla piattaforma di stampa, e in particolare hanno apprezzato il sistema IDEX (Independent Dual Extruder) della stampante 3D e la modalità specchio, che ha consentito di stampare pezzi simmetrici, come il condotto di raffreddamento del disco del freno , allo stesso tempo. Questo è sicuramente un vantaggio quando si tratta di stampa 3D nel settore automobilistico, in quanto molti dei componenti sono simmetrici.

Il team ETSEIB Motorsport ha anche apprezzato la possibilità di scegliere hotends adatti dalla famiglia BCN3D per diversi componenti. Ad esempio, sono stati usati ugelli da 0,4 mm per fabbricare piccole parti che richiedevano molta precisione, mentre i pezzi più grandi che avrebbero dovuto subire molte sollecitazioni meccaniche e vibrazioni necessitavano di ugelli più grandi, come 0,8 mm o 1,0 mm. Il nylon è stato utilizzato per stampare le parti che dovevano reggere a temperature più elevate.

Le parti sono state in grado di essere stampate in 3D sulla Sigmax a un costo inferiore, riducendo i costi complessivi per l’auto. La stampa 3D ha permesso al team di risparmiare migliaia di euro mentre sviluppava la propria macchina da corsa, e con una nota ancora migliore, il loro investimento iniziale per la stampante Sigmax 3D è stato interamente rimborsato durante i primi mesi di utilizzo.

Inoltre, gli ingegneri hanno risparmiato tempo passando dai metodi convenzionali di produzione alla stampa 3D, cosa particolarmente utile nella progettazione di componenti e componenti complessi.

Be the first to comment on "il team ETSEIB Motorsport l’auto Formula Student e la stampante 3d BCN3D Sigmax a doppio estrusore"

Leave a comment