Il team che ha seguito il processo brevettato EHLA ha ricevuto il premio  Joseph von Fraunhofer lo scorso anno e il premio Steel Innovation quest’anno e ora ha ricevuto un nuovo riconoscimento. Il Dott. Andres Gasser e Thomas Schopphoven di Fraunhofer ILT e Gerhard Backes, la Cattedra di Digital Additive Production DAP, RWTH Aachen University, hanno vinto il Berthold Leibinger Innovationspreis 2018 per lo sviluppo di EHLA

I ricercatori che seguono il processo di stampa e rivestimento EHLA 3D ad alta velocità ricevono prestigiosi premi

La scorsa estate, i ricercatori  dell’Istituto Fraunhofer per la tecnologia laser ILT  e la  RWTH Aachen University hanno  sviluppato un nuovo processo di stampa 3D che offre protezione dalla corrosione e dall’usura ecocompatibile ed economica, senza dover affrontare nessuno degli inconvenienti associati ad altri metodi come il cromo placcatura, deposizione di metalli laser (LMD) e spruzzatura termica. Il processo di deposizione del metallo laser ad alta velocità estremo, noto con il suo acronimo tedesco di EHLA, è basato su LMD, che può essere utilizzato per riparare le pale della turbina ma è troppo lento per rivestire componenti di grandi dimensioni.

Durante il processo EHLA, particelle di polvere metallica vengono fuse direttamente nel raggio laser, il che aumenta la velocità del processo da pochi metri al minuto a 500 metri al minuto; riduce inoltre lo spessore dello strato da oltre 500 fino a un intervallo da 10 a 250 micron. Ciò significa che EHLA può essere utilizzato come valida alternativa al rivestimento a metodi tipici e più problematici e può anche stampare in modo conveniente e stampare componenti 3D.

Il team che ha seguito il processo brevettato EHLA ha ricevuto il premio  Joseph von Fraunhofer lo scorso anno e il premio Steel Innovation quest’anno e ora ha ricevuto un nuovo riconoscimento. Il Dott. Andres Gasser e Thomas Schopphoven di Fraunhofer ILT e Gerhard Backes, la Cattedra di Digital Additive Production DAP, RWTH Aachen University, hanno vinto il Berthold Leibinger Innovationspreis 2018 per lo sviluppo di EHLA.

Il tempismo è tutto – il team ha scoperto che è stato invitato come finalista alla sessione della giuria a Ditzingen dalla fondazione privata Berthold Leibinger Stiftung il 16 maggio, che è stato il primo International Day of Light. Il 13 luglio, che è successo proprio il venerdì, Schopphoven, in rappresentanza del resto della squadra, ha presentato il processo EHLA, gareggiando contro altre sette squadre finaliste. L’Innovationspreis è stato premiato ogni anno a partire dal 2000 per la ricerca e lo sviluppo eccezionali nella generazione, o applicazione, della luce laser.

I finalisti del Berthold Leibinger Innovationspreis 2018 nella sessione della giuria il 13 luglio a Ditzingen.
Schopphoven, Responsabile del team di ingegnerizzazione della produttività e dei sistemi nel gruppo di materializzazione del materiale laser di Fraunhofer ILT, ha dichiarato: “Nel settore del laser, questo è uno dei migliori premi al mondo. Siamo estremamente soddisfatti del riconoscimento del nostro lavoro sulla produzione efficiente dal punto di vista energetico e delle risorse con luce laser “.
La giuria internazionale è rimasta così colpita dal processo EHLA del team che ha deciso di assegnare ai ricercatori il prestigioso premio. Il 21 settembre presso la sede di Ditzingen del gruppo TRUMPF , il team Fraunhofer ILT e RWTH Aachen University riceverà il premio, che è dotato di € 50.000. Il gruppo di progetto DELPHI ha ottenuto il secondo posto per la sua applicazione industriale della litografia laser a femtosecondo nell’ottica integrata, mentre il terzo posto è stato assegnato al Prof. Jürgen Popp e al Prof. Ute Neugebauer per il loro lavoro nello sviluppo di un metodo laser per la determinazione rapida della resistenza agli antibiotici.

LR: il giurato prof. Wolfgang Marquardt, presidente del consiglio di amministrazione di Forschungszentrum Jülich e Thomas Schopphoven, Fraunhofer ILT, all’annuncio dei vincitori del Berthold Leibinger Innovationspreis 2018.
Il concetto EHLA ha già visto alcuni successi commerciali: l’azienda olandese  IHC Vremac Cylinders BV  ha utilizzato il processo per rivestire i suoi cilindri idraulici, con diametri fino a 500 mm e lunghezze fino a 10 m, per uso offshore in tutto il mondo; questi cilindri sono già rivestiti con leghe resistenti all’usura e alla corrosione. La spin-off Fraunhofer ILT  ACunity GmbH sta girando intorno al mercato offshore cinese e recentemente ha consegnato tre grandi sistemi EHLA alla Hebei Jingye Additive Manufacturing Technology Co., Ltd. , che verrà utilizzata per rivestire i cilindri idraulici offshore.

Ma Schopphoven è certo che il mercato offshore è solo l’inizio e crede che emergeranno ancora più applicazioni industriali per il processo EHLA.

“Il processo EHLA è particolarmente adatto per l’industria automobilistica, come per il rivestimento dei dischi dei freni, che in precedenza erano difficili da rivestire a causa degli elevati carichi e delle elevate esigenze in termini di efficienza e rispetto dell’ambiente.”

Be the first to comment on "Il team che ha seguito il processo brevettato EHLA ha ricevuto il premio  Joseph von Fraunhofer lo scorso anno e il premio Steel Innovation quest’anno e ora ha ricevuto un nuovo riconoscimento. Il Dott. Andres Gasser e Thomas Schopphoven di Fraunhofer ILT e Gerhard Backes, la Cattedra di Digital Additive Production DAP, RWTH Aachen University, hanno vinto il Berthold Leibinger Innovationspreis 2018 per lo sviluppo di EHLA"

Leave a comment