Il Natale 2014 e la stampa 3d

08-Library-of-Congress-alberodecorazione albero natale obama casa biancaIl Natale 2014 diventa 3D

Dai bijoux al mini-clone tridimensionale: non solo droni, la tendenza natalizia di quest’anno è il regalo stampato in 3D. Anche EconomyUp ha dedicato molto spazio all’innovazione apportata dalla stampa tridimensionale. Ecco una collezione di articoli per scoprire tutto su questo trend

Finora Babbo Natale doveva caricare doni a centinaia di migliaia sulla propria slitta, ed essere molto convincente con le proprie renne per spingerle a tirare quel carico immane avanti e indietro per il mondo durante la notte di Natale. Ma con l’avanzamento della tecnologia, la famosissima renna Rudolf e i suoi compagni rischiano di restare disoccupati. Perché la tendenza di quest’anno è il regalo stampato in 3D. Dagli orecchini alla collana, dalla custodia per iPhone al braccialetto, ormai (quasi) qualsiasi cosa è realizzabile e stampabile in 3D: basta avere un po’ di fantasia e creare il proprio modello, e poi stamparselo in proprio oppure portare il file in uno dei tanti negozi che ormai si sono attrezzati. E non si deve pensare che un gioiello stampato in 3D sia una “patacca” di poco valore, perché se è vero che i materiali usati comunemente sono nylon e resine, si può creare anche con metalli preziosi come argento e oro. Ottenendo così un regalo altamente personalizzato e con anche un notevole valore economico. Per farsi un’idea, basta dare un’occhiata al catalogo del sito shapeways.com: collane, bracciali, gemelli, spille, ma anche modellini, macchinine,  giochi, giocattoli, accessori per la casa… insomma, tutto quello che la fantasia può suggerire.

Per i più vanesi (e magari con meno fantasia) un’altra delle tendenze del Natale 2014 è quella di regalare… se stessi. Ovviamente sempre stampati in 3D. L’idea èalter ego 3D
alter ego 3D
semplice: la persona che vuole il proprio mini-clone si fa riprendere da speciali attrezzature fotografiche stereoscopiche, e una volta che il soggetto è stato analizzato da ogni angolatura si passa alla stampa della copia. L’idea, partita da Alterego3D.it (ma molte altre sono le società che propongono lo stesso prodotto, come ad esempio Mini-Me di Bologna), sta andando forte soprattutto negli ultimi giorni grazie alla collaborazione tra l’azienda e la Rinascente di Milano, che ospita uno degli studi di ripresa e di stampa delle statuine.

Se invece il destinatario del regalo è un bambino, per stupirlo ci vuole poco: il sito crayoncreatures.com tridimensionalizza e stampa i disegni dei più piccoli, dando forma a qualsiasi mostriciattolo o sgorbietto i bimbi disegnino su un foglio. Mentre su www.imaginarium.it/imaginieer è possibile realizzare e far stampare giocattoli ideati direttamente dai propri figli. E se non si ha a casa una stampante 3D per realizzare il prodotto finito, niente paura: in tutta Italia sono ormai decine i “3D Print Shop”, negozi nei quali è possibile stampare le proprie idee portando semplicemente il file che contiene il modello. Un po’ come si faceva una volta portando i rullini fotografici al fotografo.

di Concetta Desando da economyup.it

Be the first to comment on "Il Natale 2014 e la stampa 3d"

Leave a comment