Il Kit navale per motori stampati in 3D Iwakuni Marines per la riparazione dei caccia

I marines di stanza a Iwakuni, in Giappone, hanno stampato in 3D due componenti che riducono i tempi di riparazione degli F / A-18, risparmiando potenzialmente molti soldi al Dipartimento della Difesa. Quando i motori a reazione vengono rimossi per la spedizione, l’assistenza o la riparazione, possono perdere olio e fluidi idraulici. Per prevenire tali perdite, la procedura standard è quella di inviare i tecnici di manutenzione alla posizione del jet e scaricare i fluidi del motore prima che sia spedito, ma questo allontanerà Marines dalla loro missione principale presso la Marine Air Station (MCAS) Iwakuni. Una delle nuove parti stampate in 3D è un kit di navi motore che collega il motore per evitare perdite mentre vengono spostate e riparate.

1 ° Lt. Simon Miller e Chief Warrant Officer 3 Mark Willems ha creato il kit navale con l’aiuto del Marine Aviation Logistics Squadron (MALS) MCAS Iwakuni 12 e le loro nuove stampanti 3D. Il comandante della squadriglia, il tenente colonnello Javier Garcia, ha sottolineato la semplicità della soluzione: “Non sono proprio sicuro del motivo per cui nessuno ha pensato di realizzare questo tipo di kit prima, ma questo progetto avrà un impatto in tutta la Marina e il Corpo dei Marines “.

L’altra parte progettata dallo stesso team è uno strumento per lubrificare i cuscinetti del M61A Vulcan dell’F-18, un cannone rotante in stile Gatling che può sparare 6.000 colpi al minuto. Ogni 30.000 giri, i cuscinetti devono essere reimballati con grasso, un’operazione che in genere richiede due marines per completare mezz’ora. Con una serie di anelli stampati in 3D, la confezione del grasso viene ridotta a soli dieci minuti. La loro versione 2.0 ha tolleranze migliori rispetto all’originale, il che migliora le sue prestazioni ma rende anche più difficile la rimozione. La versione 3.0 includerà gli handle per affrontare quel problema.

Questa è la bellezza della stampa 3D; è così facile riprogettare e realizzare più iterazioni di un prototipo. Il concetto di produzione distribuita include la natura autorizzante di consentire a coloro che interagiscono più intimamente con una cosa di informare il progetto di quella cosa. In altre parole, gli ingegneri di alto livello che lavorano presso aziende aerospaziali e della difesa che progettano aerei e pistole non lavorano con queste macchine quotidianamente, quindi non saranno così familiari con i dettagli della loro manutenzione come i Marines ricoperti di grasso e olio che hanno una preziosa esperienza di prima mano nella gestione di questi velivoli e armi. I Marines sono in una posizione migliore per progettare soluzioni ai problemi che si presentano sul pavimento dell’hangar. Dare loro una stampante 3D e faranno proprio questo.

L’M61A Vulcan viene utilizzato in F / A-18 della Marina e del Corpo dei Marines, come pure F-16, F-15 e F-22 dell’Air Force, quindi l’ingrassatore potrebbe essere molto utile. E il kit della nave motore potrebbe essere facilmente modificato per funzionare con motori diversi. Queste parti stampate in 3D potrebbero salvare il numero infinito di dollari della DoD.

Be the first to comment on "Il Kit navale per motori stampati in 3D Iwakuni Marines per la riparazione dei caccia"

Leave a comment