Il futuro della moda passa per la stampa 3d ?

Il mondo della stampa 3D è in continua evoluzione. Storicamente, il suo uso principale è stato in ingegneria, ma ora è pronto a rivoluzionare il settore della moda, cambiando il modo in cui produciamo qualsiasi cosa indossabile, come scarpe, vestiti e accessori. Mentre la stampa 3D non è ancora diffusa nei negozi di alta moda, l’inclusione di quest’ultima nelle passerelle recenti sta dimostrando il suo valore per i designer e il suo entusiasmante potenziale nella moda.

L’industria della moda è stata storicamente lenta nell’adottare le ultime tecnologie, ma negli ultimi anni è stata caratterizzata da una rivoluzione digitale. Dai negozi di e-commerce a IoT e indossabili, l’uso della tecnologia nella moda è diffuso e aumenterà solo nel tempo. Proprio come quelle tecnologie emergenti hanno iniziato a cambiare il settore, la stampa 3D è pronta a fare lo stesso.

Perché la moda 3D?

La stampa 3D sta iniziando ad ampliare i tradizionali confini del design e consente ai progettisti di trasformare rapidamente alcuni dei loro concetti di progettazione più testuali in realtà. Consente ai progettisti di creare progetti completamente nuovi che erano semplicemente troppo complessi, impegnativi o dispendiosi in termini di tempo con le tecniche tradizionali. Ora che la stampa 3D è facilmente accessibile, stiamo iniziando a vedere altri disegni 3D originali infiltrarsi nella passerella.

Ad esempio, Iris Van Herpen ha incorporato “gioielli facciali” stampati in 3D nel suo look da passerella alla settimana della moda di Parigi del 2019. Questo contenuto originale e personalizzabile è qualcosa che la stampa 3D consente di progettare e creare facilmente non solo su piccola scala, ma anche in massa. Questo livello di originalità è senza precedenti ed è uno di quelli che un designer avrebbe difficoltà a raggiungere senza la tecnologia di stampa 3D, consentendo a Van Herpen di progettare gioielli davvero unici per l’indossatore e personalizzati per adattarsi perfettamente al viso.

Van Herpen ha anche utilizzato la stampa 3D in molti dei suoi pezzi di moda di alto profilo, per dare vita alle sue visioni couture. Il suo primo design in 3D stampato è apparso nel 2010 e da allora ha conquistato il mondo della moda con i suoi design originali e su misura. Nel 2017, Cara Delevingne ha indossato uno splendido abito stampato in 3D su misura per la Premier di Valerian e la città dei mille pianeti. Continuando la sua lista di clienti costellati di stelle, ha anche disegnato un fantastico abito stampato in 3D per Beyoncé nel suo video musicale ” Mine” .

La moda ha anche dominato la passerella della settimana della moda di New York in numerose occasioni, ma in particolare nel 2016. threeASFOUR e Travis Fitch hanno lavorato armoniosamente per produrre due abiti rivoluzionari e davvero unici, evidenziando l’originalità che la stampa 3D può aiutare un designer a raggiungere. Seguendo la passeggiata, Gabi Asfour di threeASFOUR ha attribuito la funzionalità che la stampa 3D ha fornito per consentire loro di progettare e realizzare un nuovo tessuto che non esistesse già per funzionare con tutte le caratteristiche desiderate dell’abito. Qualcosa che potrebbe non essere stato possibile entro i confini originali del design.

Stampa 3D di massa

Mentre la stampa 3D sta aiutando a spingere i confini del design in modo estremo, gli indumenti di tutti i giorni stanno iniziando a sentirne la sua influenza. I consumatori oggi sono sempre alla ricerca delle ultime tecnologie e tecniche di progettazione nei loro abiti, e i marchi stanno iniziando a rispondere.

I giganti della calzatura, Adidas e Nike hanno entrambi negli ultimi anni incorporato la stampa 3D nei loro trainer e hanno dimostrato che la stampa 3D può offrire ai consumatori una migliore personalizzazione e prodotti più sostenibili.

La stampa 3D ha saldamente trovato il suo posto nella maratona essendo la scarpa da corsa vincitrice del 2018 Eliud Kipchoge. Dopo un disastro nel 2017, quando le sue scarpe sono diventate bagnate e pesanti, Nike si è rivolta alla stampa 3D per ridurre il peso delle sue scarpe da ginnastica e personalizzarle su misura per le sue esigenze. Questa non è stata la prima volta che Nike ha utilizzato la stampa 3D per fornire trainer personalizzati per i corridori di lunga distanza d’élite, creati in modo diverso per soddisfare le loro specifiche esigenze. Questo livello di personalizzazione avviene caso per caso, ma Adidas ha trovato un modo per portare la stampa 3D sul mercato di massa.

La personalizzazione rapida pur mantenendo l’originalità sono altre due grandi opportunità per la stampa 3D. Gli indumenti possono essere creati per adattarsi perfettamente alle dimensioni di ogni singolo corpo, aprendo la porta per una vera personalizzazione. Adidas ha implementato l’uso della personalizzazione nei loro progetti Futurecraft realizzando un trainer 4D con un’intersuola stampata in 3D, questo consente un alto livello di personalizzazione per raggiungere facilmente il mercato di massa.

Trattandosi di un campo relativamente nuovo, l’industria della moda nel suo complesso deve sfidare ciò che già conosce e visualizzare un futuro con la stampa 3D per vederne il vero valore. L’integrazione della tecnologia 3D in questi design li rende davvero originali e offre al consumatore l’articolo di alta qualità che desiderano.

Sebbene il costo della produzione possa essere inizialmente più alto, i costi di spedizione, trasporto e imballaggio sono drasticamente ridotti, poiché un cliente può ricevere il disegno e può quindi stampare il prodotto da solo.

Formazione scolastica

La stampa 3D è il futuro della moda, che consente di implementare una maggiore originalità in tutte le competenze di aspiranti designer. L’istruzione e i progressi tecnologici stanno rendendo più economico, facile e più vantaggioso per i progettisti usare la moda 3D nei loro progetti e, a loro volta, produrre più moda di qualità e renderla accessibile a tutti.

Di conseguenza, molte accademie di moda stanno incorporando la stampa 3D nei loro programmi educativi. La Manchester Met University ha integrato la stampa 3D nei loro programmi di formazione e ha prodotto con successo una struttura tridimensionale tridimensionale che si distingue per elasticità e elasticità. Integrando la stampa 3D nel loro programma educativo, può essere in prima linea nella mente di un designer moderno quando lavora professionalmente.

L’educazione di una nuova generazione di progettisti sulla stampa 3D sarà un processo graduale, aprendo la strada a questa tecnologia per diventare parte integrante del mainstream e aumentarne l’utilizzo e l’utilizzo in tutto il settore.

Il futuro della stampa 3D nella moda è sicuramente brillante e ottimista, con stampanti 3D più piccole e user-friendly come il da Vinci nano disponibile a tutti, l’opportunità di conoscere la tecnologia non è limitata a ingegneri o tecnici professioni. Consentendo anche alle più piccole case di moda di provare questa tecnologia, vedremo sempre più moda in 3D stampata nei nostri negozi – e non vedo l’ora di vedere come ci giova a tutti noi.

Be the first to comment on "Il futuro della moda passa per la stampa 3d ?"

Leave a comment