Il CEO di Stratasys, Ilan Levin, si dimette

Una società è valida solo quanto i suoi dipendenti, e mentre ciò vale sia per la leadership che per gli altri dipendenti, il leader di un’azienda è ovviamente una componente critica. È sempre un momento incerto per qualsiasi azienda quando un amministratore delegato se ne va e ne deve essere trovato uno nuovo per sostituirlo. Stratasys sta affrontando questa incertezza quando il CEO Ilan Levin ha annunciato le sue dimissioni da amministratore delegato e direttore, dal 1 ° giugno.

Levin è diventato amministratore delegato nel 2016 quando l’allora CEO David Reis è andato in pensione. A quel tempo, era stato direttore della compagnia dal 2012.

“Sono onorato di assumere il ruolo di CEO e di continuare a lavorare con il team globale di Stratasys per promuovere gli obiettivi e i valori della nostra azienda”, ha affermato Levin all’epoca.

Prima della fusione con Stratasys, Levin è stato Presidente e Vice Presidente di Objet Ltd., a partire dal 2000. In precedenza ha anche lavorato come direttore esecutivo di CellGuide, designer e produttore di soluzioni GPS integrate ad alte prestazioni per dispositivi mobili .

Levin si dimette durante un periodo già difficile per Stratasys, che ha riportato risultati finanziari deludenti per il primo trimestre del 2018, seguiti da una diminuzione dei prezzi delle azioni. Questa è stata una sorpresa dopo il forte traguardo del 2017 .

“Siamo delusi dalle nostre entrate per il primo trimestre, che sono principalmente attribuite alla sottoperformance in Nord America legata agli ordini di sistemi di fascia alta, in particolare da parte dei clienti governativi e di altri settori chiave quali l’aerospaziale e l’industria automobilistica”, ha detto Levin. “Non crediamo che i ricavi del primo trimestre rappresentino un cambiamento fondamentale nell’ambiente della domanda nel mercato nordamericano. Continuiamo a mantenere una solida pipeline di opportunità e non stiamo modificando le linee guida per l’intero anno che abbiamo pubblicato all’inizio di quest’anno. Nonostante i nostri risultati di fatturato nel periodo abbiamo continuato il nostro trend positivo di disciplina operativa e generazione di cassa. Rimaniamo impegnati nei nostri investimenti in iniziative a lungo termine che includono progressi nelle nostre tecnologie principali FDM e PolyJet, nuova piattaforma di produzione additiva di metalli,
Il compito di strappare Stratasys dal suo deludente inizio al 2018 cadrà sul successore di Levin, che non è ancora stato nominato.

Fino alla nomina di un nuovo amministratore delegato, la società sarà guidata da Elchanan (Elan) Jaglom, attuale presidente del consiglio di amministrazione. Il servizio di Jaglom nella posizione di Presidente e Amministratore Delegato contemporaneamente richiederà l’approvazione degli azionisti secondo la legge israeliana; Stratasys chiamerà una riunione degli azionisti per chiedere tale approvazione.

Il Consiglio di amministrazione di Stratasys ha nominato un Comitato di supervisione per aiutare a supportare la gestione della società nel tempo fino alla nomina di un successore. Il comitato è composto da Reis insieme ai direttori Scott Crump, precedente presidente e fondatore e Dov Ofer. Il Consiglio di amministrazione ha inoltre istituito un comitato di ricerca esecutivo incaricato di sovrintendere a una società di ricerca esecutiva internazionale per trovare un nuovo amministratore delegato. Questo comitato è composto da Jaglom e Victor Leventhal, il Presidente del Comitato per la Remunerazione del Consiglio di Amministrazione.

“Il Consiglio di amministrazione ha apprezzato i contributi di Ilan a Stratasys e Objet per oltre 15 anni”, ha affermato Jaglom. “Ilan ha implementato una serie di decisioni chiave come CEO che hanno mantenuto la società forte e pronta per l’espansione futura. Ringraziamo Ilan per la sua guida dedicata alla nostra azienda durante questa fase della storia di Stratasys. ”
Stratasys è rimbalzato da tempi difficili prima, e ha molto da fare nonostante le difficoltà finanziarie. La società ha annunciato il suo imminente passaggio alla stampa 3D in metallo e ha lavorato con tutti, dai principali studi di animazione alla NASA, alla VA  per implementare le sue soluzioni di stampa 3D. Chiunque seguirà la posizione di CEO, avrà del lavoro da fare, ma avrà una solida base su cui lavorare.

Be the first to comment on "Il CEO di Stratasys, Ilan Levin, si dimette"

Leave a comment