iFix la BioPen che utilizza inchiostro speciale per “colorare” e trattare le ferite dell’occhio

I creatori di BioPen, nota come iFix, che utilizza inchiostro speciale per “colorare” e trattare le ferite dell’occhio, hanno ricevuto un finanziamento di 1,1 milioni di dollari da NSW Medical Devices Fund per promuovere la commercializzazione della penna iFix.

Il professor Gerard Sutton e il suo team di ricercatori dell’Università di Sydney e dell’Università di Wollongong hanno sviluppato l’iFix, che sigilla le ferite dell’occhio per trattare l’ulcera corneale, promuovere la guarigione attiva del sito della ferita e ridurre le cicatrici.

L’ulcera corneale è una delle principali cause di cecità nei paesi in via di sviluppo e circa 55.000 persone sono ricoverate in ospedale ogni anno in Australia con ferite alla cornea.

Il sistema iFix distribuisce una struttura stampata in 3D direttamente sull’occhio, utilizzando la penna iFix, al fine di aiutare le cellule corneali a rigenerarsi e creare una barriera biologica ai danni continui, inclusa l’infezione. La penna iFix è un dispositivo di stampa 3D portatile che offre una formulazione bioink specializzata per il difetto degli occhi con elevata precisione.

La tecnologia è basata sulla proprietà intellettuale che è di proprietà congiunta tra l’Università di Sydney e il distretto sanitario locale South Eastern Sydney. La ricerca del professor Sutton ha dimostrato che la penna può accelerare la sensazione, ridurre al minimo il dolore del paziente e ridurre i tempi di recupero, attraverso l’impiego di antibiotici. Il finanziamento aiuterà a spostare questo grande concetto dal laboratorio alla clinica.

La sovvenzione segue il successo del team lo scorso anno nel vincere la sfida inaugurale di Sydney Research Innovation – The Big Idea. Quella vittoria gli ha fruttato $ 45.000 in finanziamenti pre-seed per sviluppare ulteriormente il concetto di iFix.

“La penna iFix fa parte di un progetto generale di bioingegneria corneale e, con il supporto di The Big Idea e del Medical Devices Fund, speriamo anche che nei prossimi 5-10 anni, saremo in grado di sviluppare un bioingegnerizzazione 3D cornea, “dice il professor Sutton.

La sperimentazione animale del biopen di stampa 3D di iFix è già in corso e il team prevede che i test umani inizino nel 2019.

Be the first to comment on "iFix la BioPen che utilizza inchiostro speciale per “colorare” e trattare le ferite dell’occhio"

Leave a comment