I plastici in architettura e la stampa 3d

Il modo migliore per rappresentare un progetto architettonico rimane sicuramente il plastico ( lo ha ben capito anche Bruno Vespa ).
San Francisco modellino stampato in 3d 04Ora con Il Gis E il Mim che consentono di generare i modelli 3d e con la stampa 3d che rende subito in modo tangibile il plastico . Abbiamo rapidamente a nostra disposizione un plastico realistico che si può decorare e rendere ancora più vivido . La stampante 3d permette di generare plastici a basso costo completi con i territori le aree urbane , gli edifici e anche il sottosuolo e lasciando agli architetti la possibilità dei voli pindaricisenza avere limitazioni geometriche nella stampa.

In questo caso la stampa 3d semplifica e uno strumento che serve agli architetti, agli ingegneri ai designer e anche ai poveri geometri nelle loro pianificazioni , ma che allo stesso tempo diventa un modello comunicazioni che permette anche agli spettatori non esperti di capire e leggere il significato tecnico non evidente di un progetto architettonico.

Be the first to comment on "I plastici in architettura e la stampa 3d"

Leave a comment