I Medici Israeliani ricostruiscono il viso e la mascella di un siriano ferito da un proiettile di un caccia

Medici israeliani usano la stampa 3D per ricostruire il viso ferito di un siriano

Dottori Israeliani ricostruiscono il volto ad un siriano grazie alla stampa 3d 02Mohammed, un contadino di 23 anni di Deraa   è arrivato ad Haifa con un terribile infortunio: un proiettile di un caccia siriano aveva completamente distrutto la mascella, lasciando il suo volto devastato.
Incapace di mangiare o bere, è stato portato in Israele nel novembre 2014. E’ stato curato da uno dei chirurghi maxillo-facciali dell’ospedale, il dottor Yoav Leiser,  appena tornato da una borsa di studio in Germania, dove ha studiato impianti specifici dei pazienti (PSI) per occhio , mascelle e zigomi, basandosi sulla produzione in titanio e la stampa 3D. Leiser ha sviluppato una mascella in titanio stampata in 3d  in  sostituzione della mascella distrutta.

Ora  stampare impianti proteisici in  3D  è già un affare complicato  , ma la mandibola è particolarmente difficile da riprodurre. Dopo tutto, è una parte sempre in movimento .Ma  Leiser e la sua squadra  channo avuto successo. L’intervento è stato eseguito da Leiser e dal Professor Adi Rachmiel, direttore del Dipartimento di Chirurgia Orale e Maxillo-Facciale del Rambamdi Haifa. Come Leiser ha detto ai giornalisti, “Siamo riusciti a riportare la   qualità umana nel ragazzo “.

La Stampa 3D ha rivoluzionato il oncetto della protesi alla mascella in quanto ora si usano dei pezzi avvitati insieme, si tratta di un processo duro da realizzare e montare. Con Stampa 3D invece si produce un unico pezzo da  sviluppare prima di un intervento piuttosto che durante.  L’impianto stampato in 3D  è stato sviluppato dalla società israeliana AB Dental, che si è specializzata in prodotti  dentali.  AB Dental ha usato  una stampante Stratasys 3D.

Dopo tre mesi Mohammed è  in grado di mangiare e bere senza assistenza. Ma la procedura non è ancora finita (i denti devono essere completamente ricostruiti ), Mohammed è già stato restituito  alla sua famigliaed è tornato in Siria  . Tuttavia, ha promesso di tornare in Israele per completare il processo.

In seguito a questo successo, i medici israeliani hanno già in programma di ripetere il processo su altri tre pazienti . La stampa 3D sta dimostrando di essere un ottimo strumento medico per le operazioni che coinvolgono i tessuti pesanti e il danno osseo.

Be the first to comment on "I Medici Israeliani ricostruiscono il viso e la mascella di un siriano ferito da un proiettile di un caccia"

Leave a comment