HEXWAVE di Liberty Defense in grado di rilevare armi non metalliche

Liberty Defense , che ha sviluppato un prodotto chiamato HEXWAVE : un radar a bassa potenza per la scansione e la generazione di immagini 3D in tempo reale degli effetti personali di una persona come mezzo per rilevare il metallo e armi non metalliche. Liberty Defense vanta la capacità di HEXWAVE di rilevare pistole non metalliche come mezzo per aggirare la minaccia di armi da fuoco in plastica stampate in 3D.

HEXWAVE si basa sulla tecnologia di scansione a microonde concessa in licenza dal MIT Lincoln Labs. Il sistema presenta un array di antenne che trasmette microonde 200 volte meno potente dei segnali Wi-Fi attraverso i vestiti e le borse di una persona, che poi rimbalzano e ritornano ai ricetrasmettitori a radiofrequenza del sistema. Il software di elaborazione delle immagini in tempo reale genera quindi un’immagine 3D creata da circa 400.000 punti dati.

Anziché chiedere a un ispettore umano di analizzare ogni immagine acquisita dal sistema, HEXWAVE si basa sull’apprendimento automatico e sull’intelligenza artificiale per determinare se un determinato oggetto soddisfa i criteri di minaccia. In tal caso, il sistema invia un avviso al team di sicurezza di una sede. In caso contrario, non viene inviata alcuna notifica, il che significa che nessun essere umano vede mai oggetti scansionati che non sono minacciosi. O che qualcuno abbia progettato una pistola stampata in 3D per sembrare un oggetto innocuo.

La società afferma che “nessuna informazione personale identificabile viene raccolta o visualizzata da team di sicurezza o altro personale operativo, il che aiuta a proteggere la privacy e la modestia delle persone”. Dato l’abuso diffuso della raccolta di dati da parte di governi e società private, si dovrebbe essere titubanti credere che la privacy in questo caso o comunque sia garantita al 100 percento.

Altre caratteristiche includono la capacità di HEXWAVE di interfacciarsi con l’infrastruttura di sicurezza esistente, nonché la capacità di distribuire il sistema in modo nascosto o discreto come unità autonoma o con più unità. Poiché la tecnologia acquisisce i dati in tempo reale, le persone possono percorrere i rilevatori HEXWAVE a un ritmo normale, consentendo scansioni di oltre 1.000 persone all’ora.

Oltre a queste caratteristiche, è fondamentale sottolineare ancora una volta che la tecnologia è in grado di scansionare oggetti metallici e non metallici, tra cui pistole di plastica stampate in 3D. Mentre ci siamo imbattuti in numerose storie di persone che stampano in 3D pistole di plastica, non è stato ancora registrato un incidente di violenza condotto con una pistola stampata in 3D. Da ciò che comprendiamo, sulla base dei test eseguiti da Scotland Yard, queste pistole possono effettivamente essere più pericolose per l’utente rispetto a qualsiasi vittima prevista a causa della possibilità che la plastica si rompa dopo aver sparato.

Ciò non significa che le pistole stampate in 3D siano del tutto innocue. Man mano che il prezzo delle stampanti 3D industriali diminuisce, rendendo più accessibile la plastica di livello tecnico, aerospaziale (come PEEK , PEKK e PEAK), le pistole in plastica potrebbero diventare più resistenti. Di conseguenza, i paesi con leggi sulle armi più severe (ad esempio Giappone, Australia, Regno Unito, Canada o Cina) potrebbero dover lottare con le armi di plastica. A sua volta, tecnologie come HEXWAVE potrebbero diventare utili per la protezione pubblica.

Negli Stati Uniti, tuttavia, dove ci sono state più sparatorie di massa rispetto ai giorni dell’anno nel 2019, le pistole stampate in 3D sono più basse in termini di minaccia alla sicurezza pubblica rispetto alle armi automatiche legali prodotte in serie come l’ AR-15 o anche semi pistole automatiche .

Se l’obiettivo di qualcosa come HEXWAVE è fermare le armi da fuoco stampate in 3D, gli Stati Uniti potrebbero non essere il mercato numero uno; tuttavia, ha ovviamente altri usi oltre alle pistole stampate in 3D, come gli atti di terrorismo. Se l’obiettivo è eliminare le minacce di sparatorie di massa e attacchi terroristici, è necessario apportare modifiche a livello federale per quanto riguarda le leggi sulle armi o persino la politica estera degli Stati Uniti.

Finora, Liberty Defense ha testato beta HEXWAVE con numerosi partner, tra cui il complesso sportivo Camden Yards a Baltimora, nel Maryland; L’Allianz Arena dell’FC Bayern Monaco in Germania; Rogers Arena a Vancouver, British Columbia; nello stato dello Utah ; nei centri commerciali di Sleiman ; tra le altre aree.

Sebbene Liberty Defense non abbia ancora un prodotto disponibile in commercio, è commercializzata pubblicamente. In genere, questa sarebbe un allarme per gli investitori, ma poiché HEXWAVE è in fase di beta test utilizzando la tecnologia acquisita dal MIT, potremmo iniziare a vedere HEXWAVE in ambienti pubblici a partire dal 2020.

Be the first to comment on "HEXWAVE di Liberty Defense in grado di rilevare armi non metalliche"

Leave a comment