GE Additive ha siglato un accordo di ricerca e sviluppo quinquennale con l’Oak Ridge National Laboratory (ORNL)

GE ADDITIVE E ORNL COLLABORERANNO ALL’INDUSTRIALIZZAZIONE DELLA PRODUZIONE ADDITIVA

Il pluripremiato OEM OEM GE Additive ha siglato un accordo di ricerca e sviluppo quinquennale (CRADA) con il Oak Ridge National Laboratory (ORNL) del Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti . Entrambe le parti hanno concordato di concentrare la propria ricerca su processi, materiali e software al fine di promuovere l’industrializzazione e supportare l’adozione più ampia della tecnologia di produzione additiva.

“Non vediamo davvero l’ora di applicare le capacità cerebrali collettive e le competenze di entrambe le organizzazioni per affrontare le sfide legate all’industrializzazione, ma abbiamo anche un occhio al futuro”, ha commentato Josh Mook, leader dell’innovazione, GE Additive.

“LA PROSSIMA ONDATA DI TECNOLOGIA ADDITIVA È GIÀ ALLE PORTE – CHE SI TRATTI DI LEGANTI O RAPIDI PROGRESSI NEL SOFTWARE – QUINDI, SIAMO ENTUSIASTI DI VEDERE DOVE CI PORTERANNO I PROSSIMI CINQUE ANNI”

ORNL è sponsorizzato dal DOE e conduce programmi scientifici incentrati su materiali, scienza dei neutroni, energia, informatica ad alte prestazioni, biologia dei sistemi e sicurezza nazionale. In precedenza, ORNL aveva stipulato un CRADA con il produttore di stampanti 3D Arcam EBM nel 2012, una società che è stata acquisita da GE .

ORNL ha acquistato il suo primo sistema EBM Arcam nel 2009 per il Dipartimento di dimostrazione della produzione del Dipartimento degli Stati Uniti a Knoxville, nel Tennessee. In collaborazione con i team EBM di Arcam, ORNL si è concentrata sulla creazione di percorsi per le aziende in diversi settori manifatturieri statunitensi per l’adozione della tecnologia EBM.

Il CRADA di ORNL con Arcam EBM nel 2012 si è concentrato sul miglioramento dell’affidabilità del processo della tecnologia EBM, sull’espansione della tecnologia a nuovi sistemi di materiali e sulla convalida delle proprietà dei materiali in titanio Ti-6Al-4V.

Il nuovo CRADA con additivo GE ora sostituisce il vecchio accordo tra ORNL e Arcam EBM. Copre tutte le attrezzature, i materiali e i servizi di ingegneria di GE Additive, con particolare attenzione allo sviluppo di nuove tecnologie di additivi e al loro utilizzo per la creazione di prodotti commerciali. In particolare, le due società ricercheranno metodologie di simulazione dei processi, monitoraggio in situ e controllo di qualità sia per i sistemi EBM e DMLM, sia per la modellizzazione e lo sviluppo dei materiali, sia per la commercializzazione di apparecchiature e processi.

“Siamo entusiasti di spingere di nuovo i confini con GE e di abbassare le barriere per l’adozione diffusa di tecniche di produzione più efficienti ea basso costo”, ha aggiunto Moe Khaleel, direttore di laboratorio associato per l’energia e le scienze ambientali all’ORNL.

Lo sviluppo della sua collaborazione con GE è l’ultimo di una serie di aggiornamenti relativi a ORNL e ai suoi sforzi per far avanzare la tecnologia di produzione additiva.

Nel maggio 2019, ORNL ha annunciato un accordo con il produttore di prodotti per la saldatura con sede in Ohio Lincoln Electric per far avanzare lo sviluppo della tecnologia di produzione di additivi metallici su larga scala .

ExOne, fornitore leader di stampanti 3D industriali, ha anche rivelato che stava collaborando con ORNL per promuovere la tecnologia dei leganti per stampanti 3D sabbia e metallo. Le due organizzazioni hanno lavorato allo sviluppo della tecnologia dei leganti a getto dal 2015.

Di recente, il laboratorio finanziato dal DOE ha anche firmato un protocollo d’intesa con l’ Università di Toledo (UToledo) in Ohio per condurre ricerche su materiali avanzati per il settore automobilistico .

Be the first to comment on "GE Additive ha siglato un accordo di ricerca e sviluppo quinquennale con l’Oak Ridge National Laboratory (ORNL)"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi