Ganit Goldstein ha collaborato con Stratasys per la nuova collezione di moda di gioielli e scarpe stampate in 3D

Ganit Goldstein ha collaborato con Stratasys sulla nuova collezione di moda di gioielli e scarpe stampate in 3D

Ganit Goldstein , laureata in design alla moda alla Bezalel Academy of Arts and Design di Gerusalemme, è una dei molti stilisti di moda innovativi che utilizzano la stampa 3D per creare i loro progetti . Recentemente, ha presentato in anteprima una nuova collezione sperimentale alla Milano Design Week chiamata Shifted Craft . Il progetto è stato supportato da Stratasys ed è composto da sette pezzi di gioielli stampati in 3D (combinati con cristalli Swarovski) e due paia di scarpe stampate in 3D – in un primo settore, le scarpe colorate sono state stampate in 3D direttamente sulla pelle.

Insieme ad altri 15 designer, Goldstein è stata scelta per esporre pubblicamente la sua collezione come parte del padiglione israeliano dell’evento. La sua ispirazione per il progetto, come per alcune delle sue precedenti collezioni , è il tempo trascorso in Giappone per imparare la tradizionale tecnica “ikat” per la tintura di tessuti e filati presso l’Università delle Arti di Tokyo. La visione di Goldstein per Shifted Craft era quella di utilizzare sia la tradizionale ikat che la moderna stampa 3D per, come dice Stratasys, “esplorare la relazione tra corpo, forma e tecnologia”.

Goldstein crede in un approccio interdisciplinare al design e negli ultimi due anni ha ricevuto il supporto di Stratasys per il suo progetto di ricerca basato sui limiti, incentrato sull’utilizzo della tecnologia PolyJet multi-materiale dell’azienda per amalgamare i concetti di moda. Ha utilizzato la stampante 3D J750 dell’azienda per completare test di alta qualità con forme complesse, comprese le parti in scala di spessore pari a un millimetro.

“La tecnologia di stampa 3D avanzata di Stratasys mi offre la capacità illimitata di stampare i miei disegni in qualsiasi colore, forma e complessità. Questa collezione è stata progettata per infrangere i limiti tradizionali, utilizzando le funzionalità uniche della stampa 3D per innovare il fashion design come lo conosciamo, “ha spiegato Goldstein .

“Volevo rendere l’intera collezione accessibile e” prêt-à-porter “, al fine di mostrare il potenziale reale della stampa 3D. Certamente, per quanto riguarda le due paia di scarpe della collezione, stiamo aprendo nuove strade per l’utilizzo di tali metodi per creare scarpe da indossare. Sono stato in grado di stampare direttamente sulla pelle, una funzionalità completamente nuova per la tecnologia di stampa 3D. “

Abbiamo visto pezzi di moda stampati in 3D che includono cuoio , fogli stampati di materiale che assomigliano molto alla pelle e stampanti ibride 3D che ti permettono di incidere la pelle , ma che in realtà non stampano la pelle stessa, fino ad ora.

“Ganit cerca in modo lecito e rigoroso di analizzare ed esprimere le dimensioni e le qualità specifiche dell’imbarcazione Ikat giapponese con l’uso del design parametrico, il contenimento entro i confini della dimensione 2.5, mentre la tecnologia consente la modellazione 3D completa è interessante”, ha detto Naomi Kaempfer, direttore creativo di arte, design e moda a Stratasys. “Stratasys è focalizzata sulla promozione e la ricerca delle estensioni del design e delle applicazioni tessili 3D. Con i nuovi progressi fatti nella stampa direttamente sui tessuti, stiamo entrando in una nuova era del fashion design. Ci impegniamo ad esplorare le innovazioni con i nostri collaboratori. “

Al fine di manipolare digitalmente le proprietà fisiche del tessuto, Goldstein ha utilizzato materiali creati digitalmente per le due paia di scarpe stampate in 3D nella sua nuova collezione. Grazie alle funzionalità a colori del J750, Goldstein è in grado di stampare rapidamente su tessuto 3D senza fare affidamento sugli stampi o sugli strumenti normalmente necessari per i metodi più tradizionali di fabbricazione tessile. I suoi materiali consentono anche a lei di avere il controllo totale sulla personalizzazione, il design e la geometria dei suoi pezzi.

Goldstein ha utilizzato la scansione 3D e la programmazione per progettare le forme per i suoi sette bellissimi gioielli in un programma parametrico, che sono stati poi stampati in 3D in tutta la loro gloria multi-materiale e a colori sullo Stratasys J750. Per completare il tutto, sono stati aggiunti cristalli Swarovski per rendere davvero brillanti i gioielli e le scarpe.

Be the first to comment on "Ganit Goldstein ha collaborato con Stratasys per la nuova collezione di moda di gioielli e scarpe stampate in 3D"

Leave a comment