Fortify CKM sistema di miscelazione cinetica continua

Fortify, startup di stampa 3D con sede a Boston, ha annunciato il lancio del suo sistema di miscelazione cinetica continua (CKM), che integrerà il suo modulo di stampa 3D Fluxprint e consentirà nuove funzionalità nei fotopolimeri stampati. Il sistema CKM è un modulo di movimentazione dei materiali per polimeri riempito con additivi per fibre e particelle.

Il sistema di movimentazione dei materiali CKM incorpora additivi nei polimeri per migliorare le prestazioni meccaniche, nonché le proprietà termiche ed elettriche. Fortify afferma che la sua piattaforma si traduce in materiali con scalabilità, risoluzione e qualità superficiale dei fotopolimeri e la forza dei polimeri ad alte prestazioni.

“Lo sviluppo del mixaggio cinetico continuo è stato parte integrante della strategia di Fortify. Avrà un ruolo fondamentale nella produzione di parti funzionali ”, ha commentato il CEO e cofondatore di Fortify Josh Martin. “Siamo entusiasti di integrare questo modulo di movimentazione dei materiali con il nostro processo Fluxprint per risolvere le sfide applicative dei nostri clienti.


“Il nostro team adotta un approccio globale allo sviluppo di soluzioni additive. Oltre ai sistemi hardware e software avanzati, Fortify innova nella scienza dei materiali per elaborare polimeri viscosi e fortemente caricati. Questa nuova classe di materiale è adatta per applicazioni ad alte prestazioni. ”

Fortify ha sviluppato un’offerta unica nel settore degli additivi: una tecnologia di stampa 3D che combina l’elaborazione digitale della luce (DLP) con la magnetica per produrre parti in fotopolimero composito. In effetti, la società è la prima azienda a implementare tecniche di rinforzo per fotopolimeri stampati in 3D. Il processo, noto come Fluxprint, è ora supportato dal sistema CKM, che garantisce che gli additivi siano distribuiti uniformemente nel materiale di stampa, mitigando al contempo sedimentazione e aggregazione.

“Le proprietà dei materiali sono un fattore chiave che guida l’adozione della produzione additiva”, ha affermato Ken Kisner, Global Head of Innovation, 3D Printing, Henkel Adhesive Technologies e Founder of Molecule Corp. “La tecnologia di miscelazione integrata di Fortify è un passo importante verso la soddisfazione di questo bisogno. Questa è una tecnologia molto interessante che aprirà applicazioni significative in tutti i settori. “

Fortify, che l’anno scorso ha raccolto $ 10 milioni in una serie di finanziamenti della Serie A , prevede di iniziare a spedire la sua piattaforma di stampa 3D quest’estate per selezionare partner. La soluzione dell’azienda — Digital Composite Manufacturing — comprende la stazione di miscelazione integrata (CKM) e la tecnologia di allineamento magnetico (Fluxprint).

Oltre al lancio del nuovo sistema CKM, Fortify ha anche annunciato di aver realizzato un altro caso d’uso di successo, questa volta nell’area dello stampaggio ad iniezione di metalli. Nell’applicazione in questione, la tecnologia di Fortify è stata utilizzata per produrre utensili rinforzati con fibra di ceramica in grado di resistere alle temperature e alle pressioni del processo di stampaggio.

“Per anni i nostri clienti ci hanno chiesto un modo migliore per prototipare i pezzi con il nostro processo di produzione di stampaggio ad iniezione di metalli. La velocità, la precisione dimensionale e i processi di intenti di produzione sono fondamentali per gli sforzi di sviluppo dei nostri clienti “, ha aggiunto Chris Aiello, direttore tecnico delle vendite di Alpha Precision Group. “Fortify finalmente ci ha mostrato una soluzione di attrezzamento che regge il nostro processo MIM e controlla tutte le scatole per le esigenze dei nostri clienti.”

Be the first to comment on "Fortify CKM sistema di miscelazione cinetica continua"

Leave a comment