Ford e Trinckle collaborano per automatizzare la progettazione di strumenti di produzione stampati in 3D

Il noto produttore automobilistico Ford , che utilizza da molto tempo la stampa 3D per fabbricare strumenti di assemblaggio ed è stato recentemente riconosciuto per il suo lavoro con la tecnologia , sta ora collaborando con la pluripremiata società di software trinckle per automatizzare il processo di progettazione degli strumenti di produzione stampati in 3D. . Le due aziende presenteranno il progetto congiunto la prossima settimana durante formnext .

“La produzione additiva stessa non è più il fattore di costo dominante che limita la scalabilità dell’applicazione. Fino al 50% del costo totale per utensile è causato dalla progettazione manuale, che è il nuovo collo di bottiglia. Per ogni nuova linea e ogni edizione speciale, questi strumenti devono essere specificamente progettati per posizionare i badge con precisione esatta “, ha spiegato Lars Bognar, un ingegnere di Ford Research & Advanced Engineering Europe. “Questo compito di progettazione non è banale, poiché gli strumenti devono adattarsi con precisione alle superfici a forma libera del corpo vettura. Possono servire facilmente dalle due alle quattro ore per creare un design AM-ready appropriato. Tempo che è difficile da spendere per i progettisti, che stanno già lavorando a pieno ritmo. Nel peggiore dei casi, una richiesta a breve termine può comportare un ritardo dell’assemblaggio perché gli strumenti corrispondenti non sono disponibili. Era giunto il momento per noi di ripensare il processo di progettazione da zero, e in quel momento ci siamo imbattuti nel team di Trinckle “.
Con sede a Berlino, Trinckle, un’azienda di servizi di stampa 3D e software , è specializzata nella configurazione del prodotto e nella progettazione automatizzata. La società utilizza i propri parametri software cloud  per creare applicazioni software, che possono integrare l’utente nel processo, per la progettazione automatizzata di prodotti stampati in 3D in un’ampia gamma di settori, incluso quello automobilistico.

Molti produttori automobilistici utilizzano la stampa 3D per fabbricare strumenti di montaggio e utensili manuali, come proiettori e maschere . Ci sono molti vantaggi, tra cui un minor peso e costi di produzione e una maggiore disponibilità. Ford, che attualmente ha oltre 50 diversi strumenti di stampa 3D in produzione seriale, sta lavorando con trinckle per scalare ulteriormente le applicazioni della tecnologia.

Bognar e il suo collega ingegnere Raphael Koch non volevano accontentarsi di risparmiare un po ‘di soldi, e hanno deciso, come dice Trinckle, di guardare “all’applicazione AM nel suo complesso”. Hanno deciso di utilizzare uno strumento manuale chiamato etichettatura jig, che colloca i distintivi del modello sul corpo di un veicolo, ad esempio.

Trinckle ha sviluppato un’applicazione interna per Ford in modo da poter generare in modo efficiente questi strumenti creando nuovi modelli di jig in pochi minuti. I dipendenti possono caricare i dati del modello della carrozzeria e i badge necessari attraverso un’interfaccia utente intuitiva. Quindi, con un semplice clic del mouse, è possibile aggiungere facilmente elementi standard come guide laterali, maniglie, supporti magnetici per la fissazione e campi di testo. Gli algoritmi software generano la geometria dello strumento in modo che si adatti al contorno del corpo vettura.

“L’applicazione software trinckle non solo riduce drasticamente i tempi ei costi di progettazione manuale, ma semplifica anche l’intero processo”, ha affermato Koch. “Permettiamo ai nostri dipendenti in officina di assumere più responsabilità e alleviare i nostri progettisti allo stesso tempo. Questi ultimi possono concentrarsi nuovamente sulle loro attività principali “.
Ora, invece di durare da due a quattro ore, il processo di progettazione richiede solo 10 minuti, grazie alla gestione semplice fornita da paramate. Poiché non è necessaria la competenza di progettazione conforme alle norme AM, i dipendenti della catena di montaggio possono facilmente progettare strumenti 3D stampabili autonomamente e eseguire autonomamente le iterazioni di ottimizzazione degli strumenti.

Utilizzare l’automazione per progettare maschere di etichettatura 3D stampabili è solo il primo passo nella giusta direzione per Bognar e Koch, e nel prossimo futuro, altri strumenti additivi probabilmente subiranno un’automazione simile.

Per saperne di più su questo lavoro con Ford, e le sue altre applicazioni aziendali, visitare trinckle presso lo stand C07 nel padiglione 3.0 a formnext a Francoforte la prossima settimana. Bognar e il Dr. Ole Bröker, Responsabile del Business Development di Trinckle, presenteranno il progetto congiunto alla Conferenza TCT durante lo spettacolo.

Be the first to comment on "Ford e Trinckle collaborano per automatizzare la progettazione di strumenti di produzione stampati in 3D"

Leave a comment