Fittle un puzzle stampato in 3d per imparare il Braille di Ravensburger, Tania Jain, LVPEI, e serviceplan

Imparare a leggere il Braille aumenta la probabilità che un ipovedente trovi lavoro o persegua l’istruzione superiore più di tre volte. Sfortunatamente, molte risorse per l’apprendimento del Braille sono inefficaci o troppo costose per la persona media. Un dispositivo di lettura digitale braille costa oltre  1.000 dollari , cosa inaccessibile per molti, in particolare per il 90% della popolazione ipovedente che vive nei paesi in via di sviluppo. Invece, queste persone ricevono spesso materiale didattico obsoleto e molto basilare che è in gran parte inefficace.

La stampa 3D si presta bene al Braille, come è stato dimostrato attraverso progetti come cubi e set di scacchi in Braille Rubik stampati in 3D . Ora è stato sviluppato un nuovo puzzle stampato in 3D ed è progettato per aiutare l’utente a imparare a leggere il Braille. Fittle è stato progettato attraverso una collaborazione tra la designer indiana Tania Jain, il principale istituto indiano per gli occhi LVPEI , la società di giocattoli educativa tedesca Ravensburger e il gruppo indipendente di comunicazione globale Serviceplan .

Ogni puzzle è diviso in pezzi, con una lettera Braille su ogni pezzo. Insieme, spiegano il nome di un oggetto. I segni di collegamento su ciascun pezzo aiutano l’utente a capire come si adattano e, una volta completato, possono percepire la forma dell’oggetto e apprendere la parola braille. In origine, il team di progettazione ha realizzato gli enigmi del legno, ma si è reso conto che avevano bisogno di qualcosa di più economico e quindi di dedicarsi alla stampa 3D. Con il supporto di Novabeans , hanno deciso di andare con Ultimaker 2+ per la sua qualità, usabilità e prezzo. Avevano provato stampanti 3D più grandi e meno costose, ma le stampanti di grandi dimensioni erano troppo costose, mentre le stampanti a basso costo non erano in grado di fornire la durabilità e la precisione di cui avevano bisogno.

I pezzi Fitttle sono stampati in 3D con un design cavo per ridurre al minimo l’utilizzo del materiale. La stampa 3D ha anche ridotto il costo della prototipazione in modo che il team potesse ottenere feedback dalla comunità ipovedente.

Ora ci sono più forme di Fittle, che sono stampate in 3D e distribuite in tutta l’India. I puzzle sono dati ai centri regionali LVPEI, che li trasferiscono agli studenti braille. Gli utenti possono imparare a scrivere cose come “pesce”, “mouse”, “nave”, “razzo” e molte altre parole; Fittle sviluppa continuamente nuove forme e piani per introdurne altre in futuro.

“Il feedback è stato travolgente finora”, ha dichiarato Christoph Bohlender, direttore creativo di Serviceplan Health and Life. “Sempre più bambini stanno imparando meglio il braille con Fittle.”
Con 10.000 dollari si comprano quattro lettori Braille digitali o 200 libri Braille – o 16.000 puzzle stampati 3D più una stampante 3D. Gli obiettivi futuri di Fittle includono il finanziamento di più stampanti 3D, la creazione di nuove forme, la distribuzione di più puzzle e, infine, l’espansione in altre regioni. I puzzle sono stati resi open source per il download dal sito Web di Fittle.

La stampa 3D ha svolto un ruolo importante nel migliorare la vita dei non vedenti, essendo utilizzata per creare cose come mappe tattili e libri tattili , nonché strumenti di apprendimento . Non è facile andare in giro per il mondo senza vista, ma molte persone premurose e creative hanno usato la tecnologia per renderla un po ‘più facile.

Be the first to comment on "Fittle un puzzle stampato in 3d per imparare il Braille di Ravensburger, Tania Jain, LVPEI, e serviceplan"

Leave a comment