Fender e ODD Guitars e le chitarre stampate in 3d e anche GIbson…

Negli ultimi anni, la stampa 3D ha aperto una vasta gamma di possibilità per la produzione delle chitarre . I principali produttori come Fender hanno adottato le tecnologie di stampa 3D come parte integrante della loro ricerca per lo sviluppo della più alta qualità delle attrezzature e hanno portato a significativi miglioramenti nei costi e nel ciclo di produzione. Oltre ad apportare miglioramenti al processo di progettazione, l’integrazione della stampa 3D ha favorito la capacità di produrre parti e proprietà di chitarre che prima erano impossibili con i metodi tradizionali.

Fender

Fender si è affermata come uno dei principali produttori di amplificatori, chitarre, pedali e apparecchiature audio PA in tutto il mondo. Integrando la stampa 3D nei loro processi di produzione, hanno migliorato il loro time to market di quasi il 40%, grazie in gran parte al loro centro di progettazione interno alimentato dalla stampante 3D Objet Eden350V di Stratasys . La stampa 3D è diventata parte integrante delle operazioni quotidiane di Fender, con progetti 24 ore su 24 che vanno dalle piccole manopole amp al design completo del corpo della chitarra. L’implementazione della stampa 3D ha permesso a Fender di sviluppare prototipi in modo più rapido ed economico che mai.

Ad esempio, Fender ha recentemente ripubblicato Fender Passport come un sistema PA trasportabile all-in-one. Il team R & D ha applicato la stampa 3D per fabbricare i distinti pezzi dell’alloggiamento e ha fornito a Fender la possibilità di installare componenti elettronici e altoparlanti oltre a condurre test acustici e termici prima di sottoporsi al processo di attrezzaggio, riducendo significativamente il costo del progetto.

Negli ultimi anni, Fender ha integrato la tecnologia di stampa 3D per snellire i processi di progettazione, ridurre i cicli di produzione e accelerare il time-to-market riducendo al contempo l’aspetto di rischio dello sviluppo del prodotto. Infatti, Fender è stata in grado di accelerare del 50% il loro calendario di mercato per l’amplificatore G-DEC utilizzando tecnologie di stampa 3D per i pezzi più piccoli come le manopole. Il G-DEC ha subito numerose iterazioni di progettazione prima di raggiungere il mercato solo sei mesi dopo che il concetto iniziale è stato svelato, in contrasto con il periodo di 12 mesi che i tradizionali metodi di progettazione avrebbero richiesto.

Oltre a ridurre i costi e ridurre i cicli di produzione, la stampa 3D ha favorito una maggiore collaborazione tra R & S di Fender e dipartimenti di marketing. Anziché presentare il marketing con un diagramma o un disegno, la stampa 3D ha consentito al reparto R & S di dimostrare il prodotto reale e tangibile.

ODD Guitars

ODD Guitars , fondata da Olaf Diegel , prolifico designer e addetto alla produzione additiva  nel 2011, è specializzata nello sviluppo di chitarre personalizzabili che esplorano le potenziali applicazioni della stampa 3D come mezzo per fabbricare parti di chitarra. Utilizzando la tecnologia di stampa 3D nota come Selective Laser Sintering (SLS), sono stati in grado di sviluppare progetti che non potevano essere realizzati con mezzi tradizionali. Questa procedura comporta la costruzione dei componenti mediante la diffusione di uno strato sottile di polvere di nylon, che viene quindi fuso nelle posizioni appropriate per quella particolare porzione. Successivamente lo strato viene fatto scendere di una frazione di millimetro e rinforzato con un altro strato di polvere sulla parte superiore del primo strato fino a quando il componente non viene costruito.

La chitarra American Graffiti stampata in 3D: una chitarra semi-acustica rock and roll ispirata al film American Graffiti e sviluppata da ODD. La chitarra presenta uno straordinario lavoro di pittura a fiamma hotrod dell’artista neozelandese aerografo Ron van Dam.
Fin dalla sua nascita, ODD ha costruito una solida reputazione nella produzione di chitarre personalizzabili di alta qualità utilizzando la più recente tecnologia di stampa 3D. Sono in grado di utilizzare materiali diversi, come il mogano o l’acero per il nucleo interno, per influenzare il tono di sustain e acustico della chitarra. La tastiera può cambiare tra ebano e palissandro, con l’ebano che produce in genere un tono più luminoso. L’avvento della stampa 3D ha coltivato la crescita di ODD e dei suoi clienti offrendo loro un’ampia gamma di opzioni in termini di estetica e parametri sonori. La stampa 3D ha contribuito a promuovere la personalizzazione di massa, che è integrale come mezzo per creare strumenti musicali su misura per le esigenze del musicista, come la riduzione del peso dello strumento.

La chitarra Hive sviluppata da ODD. Il corpo è stato stampato in 3D utilizzando Selective Laser Sintering di 3D Systems su un sistema SPro 230 SLS. Il materiale è Duraform PA, una forma molto forte di nylon.
Conclusione

La stampa 3D ha trovato una nicchia unica nel regno delle chitarre e delle attrezzature musicali. Il fatto che esperti di fama mondiale in questo campo come Fender stiano sostenendo e implementando questa tecnologia dimostra che i vantaggi della stampa 3D sono le

gittimi e significativi. Il successo di ODD, il cui obiettivo principale è la produzione di chitarre e parti di chitarra tramite la stampa 3D, esemplifica ulteriormente la profondità di questo mercato e continuerà ad espandersi con l’evolversi della tecnologia. Sfortunatamente, Gibson, il produttore di chitarre di lunga data, ha recentemente cessato l’attività. T

uttavia, i proprietari di chitarre Gibson che necessitano di componenti potrebbero avere la possibilità di utilizzare la stampa 3D per acquisire parti di ricambio che presumibilmente col tempo diventeranno sempre più difficili da trovare dai distributori.

Be the first to comment on "Fender e ODD Guitars e le chitarre stampate in 3d e anche GIbson…"

Leave a comment