Eaton Corporation Zero Waste to Landfill (ZWTL) con la stampa 3d

LA PRODUZIONE ADDITIVA AIUTA EATON A RAGGIUNGERE ZERO RIFIUTI IN DISCARICA

La società multinazionale americana di gestione dell’alimentazione Eaton Corporation ha riconosciuto la produzione additiva come un metodo prezioso per raggiungere lo stato Zero Waste to Landfill (ZWTL) per numerosi siti.

L’iniziativa ZWTL di Eaton prevede il riutilizzo, il riciclaggio, il compostaggio e l’incenerimento dei rifiuti per la produzione di energia. Finora, circa 148 dei suoi siti hanno raggiunto lo stato ZWTL. La società mira a convertire tutte le strutture in questa certificazione entro il 2030.

Il concetto di ZWTL è quello di impedire che qualsiasi materiale di scarto venga smaltito in una discarica, facilitando un’economia circolare . Attualmente, l’impianto di produzione di tubi flessibili Eaton a Cerkezkoy, in Turchia, ha ridotto i rifiuti di discarica totali dal 21 percento a zero in quattro anni. Ciò è stato ottenuto dal suo processo di incenerimento per il recupero di energia che converte i rifiuti di gomma dei bordi dei tubi in energia utilizzabile. Un sistema di digestione biologica e di recupero del metano viene anche utilizzato in Cerkekoy per convertire i rifiuti della mensa in energia rinnovabile. A Eaton a Brierly Hill, nel Regno Unito, è stata istituita un’operazione Clean Sweep (OCS) per ridurre i detriti marini di plastica dalla produzione.

Con il crescente coinvolgimento di Eaton nella produzione additiva per il settore aerospaziale , vengono prese in considerazione anche le sue capacità di riduzione dei rifiuti. Come affermato nel rapporto sulla sostenibilità 2018 di Eaton , “Piuttosto che i metodi di produzione tradizionali, in gran parte basati sulla produzione o sulla formazione sottrattiva, la produzione additiva ha il potenziale per ridurre gli scarti e gli scarti del processo di produzione mettendo il materiale solo dove è necessario.”

Nel 2016, Eaton ha istituito un centro di eccellenza per la produzione additiva a Southfield, nel Michigan. Questa struttura ha ottenuto la certificazione AS9100 Rev D nel 2018, convalidando un sistema di qualità globale per fornire prodotti aerospaziali in metallo 3D sicuri e affidabili per clienti civili e militari. Secondo il rapporto, tali componenti promuovono anche una produzione sostenibile ed efficiente dal punto di vista energetico, “I nostri prodotti aiutano clienti e partner a utilizzare e conservare le risorse in modo efficiente, a fornire un accesso affidabile all’energia e un ambiente di vita e di lavoro sicuro”.

“In tutto il mondo”, continua la società, “i nostri team sono attivamente impegnati in programmi che riducono i nostri rifiuti e le emissioni di anidride carbonica e ottimizzano il nostro uso di energia, materie prime e risorse naturali”.

Più recentemente, Eaton è entrato a far parte del Lighting Research Center (LRC) del consorzio del Rensselaer Polytechnic Institute per esplorare il potenziale della stampa 3D per un’illuminazione sostenibile a stato solido e componenti per l’edilizia e l’edilizia. Tuttavia, continua il rapporto, “Una migliore comprensione dei dati relativi alla gestione dei rifiuti sta offrendo alle organizzazioni un ambito più ampio quando si tratta di gestire le proprie risorse aziendali”.

“MOLTI ALMENO STANNO INTRAPRENDENDO IL VIAGGIO VERSO LO ZERO RIFIUTI IN DISCARICA, UN VIAGGIO CHE NON SOLO GARANTISCE RESPONSABILITÀ AZIENDALI E AMBIENTALI, MA PUÒ EFFETTIVAMENTE RIDURRE I COSTI AZIENDALI ASSOCIATI ALLO SMALTIMENTO E GENERARE ENTRATE DA MATERIALI RICICLABILI”.

Be the first to comment on "Eaton Corporation Zero Waste to Landfill (ZWTL) con la stampa 3d"

Leave a comment